Seguici su

Quesito 23/2020

prevenzio.net

Domanda

Si chiede se i recipienti in pressione NON CONTENENTI azoto o aria, siano soggetti alla dichiarazione di messa in servizio ed alla verifica di messa in servizio da parte degli enti di controllo competenti.

Risposta

Nei limiti previsti dal D.M. n.° 329 del 01-12-2004 gli apparecchi a pressione sono soggetti alla dichiarazione di messa in servizio tenuto conto dell'articolo n. 2 (esclusioni).

La verifica di messa in servizio competente all' I.N.A.I.L. è dovuta quando l'attrezzatura rientra nei casi previsti dal comma 1 dell'articolo n. 4 del D.M. n.° 329 del 01-12-2004, tenuto conto del successivo articolo n. 5 (esclusioni dal controllo della messa in servizio).
P.S. La distinzione del fluido contenuto nell'attrezzatura, entra in gioco quando si tratta di definirne la categoria e quando si tratta di assegnare la frequenza alle verifiche di riqualificazione periodica.

Agosto 2020