Seguici su

Quesito 33/2019

prevenzio.net

Domanda

Nel 2016 Vi abbiamo posto un quesito al quale avete gentilmente risposto come segue:

Quesito in merito alla applicabilità del D. Lgs. 81/08:
in una Società in Nome Collettivo, costituita da 3 soci con pari poteri (ma potrebbero essere anche più), tutti e 3 rappresentanti legali e senza individuazione espressa della figura del datore di lavoro, senza dipendenti, si applica il D. Lgs. 81/08?
Nello specifico, hanno l'obbligo di redazione del Documento di Valutazione dei Rischi, nomina del Responsabile del Servizio di Prevenzione e Protezione, ecc.?
Devono fare quindi anche i corsi in materia di sicurezza per lavoratori secondo l'Accordo Stato Regioni?

Risposta
Nel caso indicato (ovviamente solo se i soci sono lavoratori) è necessario individuare la figura del datore di lavoro (ai fini dell'applicazione della normativa sulla sicurezza del lavoro) attraverso un atto formale.
In questo caso gli altri due soci diventano, di fatto, lavoratori (anche se non subordinati); si applicano a questo punto tutte le norme indicate nel D. Lgs. 81/08, tenendo conto per quanto possibile della tipologia di rischio presente in azienda e delle dimensioni della stessa.
La mancata individuazione del datore di lavoro complicherebbe la questione in quanto tutti e 3 i soci sarebbero anche datori di lavoro e lavoratori insieme, applicandosi comunque il D. Lgs. sopracitato.

(Novembre 2016)

Ora, anche se a distanza di tempo, Vi chiediamo se è possibile avere un riferimento normativo a supporto della frase "è necessario individuare un datore di lavoro", poiché pare che sia invece facilmente contestabile. Se i 3 soci in questione rimanessero tutti e 3 datori di lavoro potrebbe forse non applicarsi il D. Lgs. 81/08.

Risposta

Se sono soci lavoratori il D. Lgs. 81/08 si applica comunque (si spera che sia stato applicato in questi anni).
L'indicazione a individuare un unico datore di lavoro aveva soprattutto motivazioni organizzative e semplificative nell'applicazione delle norme e nell'adozione di misure preventive e protettive.
Se rimangono 3 datori di lavoro tutti e 3 sono soggetti agli obblighi previsti (nomine delle altre figure, valutazione dei rischi...) e rispondono tutti di eventuali violazioni.

(Luglio 2019)