Seguici su

Quesito 021/2016

prevenzio.net

Domanda

Le imprese che effettuano la riparazione e la manutenzione di macchine per la movimentazione nel settore industriale, edile ed agricolo (carrelli elevatori, piattaforme aeree telescopiche, sollevatori telescopici, escavatori, pale, terne e macchine per movimentazione agricola) e pertanto tutte quelle ricomprese nell'accordo stato regioni sulle attrezzature di lavoro sono configurabili come conduttori delle stesse macchine e pertanto soggetti alla formazione ed addestramento?

La premessa è la seguente: l'impresa, oggetto del quesito, non comprende fra il proprio personale addetti con la mansione di conduttori di tali attrezzature (carrellisti, escavatoristi, conduttori di ple, etc), bensì personale che effettua la riparazione di parti meccaniche, oleodinamiche, elettriche, e che in seguito alla riparazione/manutenzione avvenuta potrebbe per esempio compiere manovre per verificare l'effettiva rimozione del guasto.

Pertanto i suddetti lavoratori, rientrano fra coloro i quali devono essere formati ed addestrati, peraltro per tutte le macchine comprese nell'elenco dell'accordo, poiché effettuano per tutte da anni tali riparazioni e manutenzioni?

Risposta

Quando l'uso di queste attrezzature di lavoro è finalizzato esclusivamente alla manutenzione ordinaria/straordinaria con semplice spostamento a vuoto non si configura l'obbligo all'acquisizione della specifica abilitazione (come da accordo 22/2/2012).

A tal fine si guardi quanto descritto al punto 2 della Circolare 12/2013 del Ministero del Lavoro e delle Politiche Sociali.

(Novembre 2016)