Seguici su

Aggiornamento indirizzi PEC e cancellazione PEC non attive

Attuazione Direttiva INI-PEC del 27 aprile 2015

Come da precedente newsletter si rammenta che il Ministero dello Sviluppo Economico, d'intesa con il Ministero della Giustizia, ha emanato in data 27 aprile 2015 la direttiva INI-PEC registrata dalla Corte dei Conti il 13 luglio 2015.

In particolare tale direttiva contiene tutte le indicazioni necessarie affinché le società e le imprese individuali si adeguino all'obbligo di munirsi di una casella di posta elettronica certificata PEC, iscrivere il relativo indirizzo nel Registro delle imprese e mantenere attiva tale casella anche successivamente e, inoltre, detto indirizzo deve essere nella titolarità esclusiva dell'impresa e ad essa univocamente riconducibile.

La direttiva demanda agli Uffici del Registro delle Imprese l'attività di verifica e, infatti, da tempo già nella normale attività istruttoria delle pratiche telematiche l'Ufficio verifica con modalità informatiche che le caselle PEC abbiano le caratteristiche sopra riportate.

Vista la necessità di doversi adeguare pienamente alle misure di cui alla citata direttiva e garantire la validità delle comunicazioni e delle notificazioni effettuate da tutti gli Enti interessati, nelle prossime settimane si avvieranno tutte le procedure, anche automatizzate, atte ad aggiornare gli indirizzi anomali.

In particolare si prevedono procedimenti massivi su elenchi d'imprese articolati in più fasi: individuazione e verifica delle posizioni che presentano anomalie, successivi avvii dei relativi procedimenti d'ufficio (artt. 2190, 2191 c.c.), con modalità in corso di definizione e in raccordo con il Giudice del Registro, e provvedimenti finali di cancellazione della PEC non corrette.

Nel frattempo si invitano tutte le imprese eventualmente interessate alle opportune verifiche e variazioni del caso ovvero a riattivare o variare le PEC non valide o revocate, assegnare nuovi indirizzi univoci alle PEC multiple, ecc.

Si ricorda che le pratiche di comunicazione PEC sono esenti da bollo e diritti.

Per altre informazioni

Adempimenti Registro Imprese

Call Center
059/208399 (dalle 9.00 alle 12.00)