Seguici su

Diritto annuale 2016

Differimento dei termini di versamento

Il D.P.C.M. 15 giugno 2016 (G.U. n. 139 del 16/06/2016) ha prorogato i termini di effettuazione dei versamenti dovuti dai soggetti che esercitano attività economiche per le quali sono stati elaborati studi di settore.

I contribuenti, così come indicati nel decreto, tenuti ai versamenti risultanti dalle dichiarazioni dei redditi, da quelle in materia di imposta regionale sulle attività produttive e dalla dichiarazione unificata annuale, entro il 16 giugno 2016, che esercitano attività economiche per le quali sono stati elaborati gli studi di settore effettuano il versamento anche del diritto annuale 2016:

  • entro il 6 luglio 2016, senza alcuna maggiorazione;
  • dal 7 luglio 2016 al 22 agosto 2016, maggiorando le somme da versare dello 0,40% a titolo di interesse corrispettivo.

Allegati

Decreto del Presidente del Consiglio dei Ministri 15 giugno 2016