Seguici su

Non è più dovuta la Tassa di concessione governativa per le attività soggette a verifica da parte della CCIAA

In relazione a pareri dell'Agenzia delle entrate non si applica più la Tassa di Concessione Governativa alle attività regolamentate.

Come da comunicato diffuso da Unioncamere Nazionale in data 20 ottobre e relativo alla nota Agenzia delle Entrate - Direzione Regionale della Lombardia, in risposta all’interpello di Unioncamere Lombardia (n. 904-682/2015), non è più dovuto il pagamento delle tasse di concessione governativa nel caso di inoltro di segnalazioni certificate di inizio attività (SCIA) per le attività della Camera soggette a verifica (installazione di impianti, autoriparazione, pulizia, disinfezione, disinfestazione, derattizzazione, sanificazione e facchinaggio).

Lo stesso dicasi per le attività di agente e rappresentante di commercio, agente di affari in mediazione, mediatore marittimo e spedizioniere, come da pareri rilasciati dall'Agenzia delle Entrate - Direzione centrale Normativa, interpello n. 954-364/2014 e n. 954-422/2015.

I contenuti del sito e relativa modulistica sono in corso di aggiornamento.