Seguici su

Alternanza day - Registro nazionale dei produttori di pile e accumulatori - BRIS - Esame Mediatori - Imprese artigiane

Newsletter economico-statistica e promozionale del 23/03/2018
  • gli sviluppi delle funzionalità della nuova Piattaforma dell'Alternanza scuola lavoro del MIUR;
  • I dati anno scolastico 2016/2017 dell'Alternanza scuola lavoro in provincia di Modena;
  • La Carta dei diritti e dei doveri degli studenti in alternanza; 
  • il Premio "Storie di alternanza" comunicazione delle modalità di partecipazione da parte delle scuole e degli studenti in vista della seconda edizione 2018 - 2019;
  • i contributi/voucher ai soggetti ospitanti gli studenti in alternanza scuola lavoro;
  • indicazioni sull'utilizzo dei dati Excelsior a fini orientativi.

La partecipazione è gratuita, previa compilazione del form disponibile.

REGISTRO NAZIONALE DEI PRODUTTORI DI PILE E ACCUMULATORI - COMUNICAZIONE ANNUALE 2018
Scade il 31 marzo 2018 il termine per la trasmissione telematica della comunicazione annuale.
La comunicazione annuale deve essere effettuata esclusivamente per via telematica tramite il sito Registropile.it utilizzando il dispositivo di firma digitale del legale rappresentante o del soggetto delegato.
Le informazioni richieste, le modalità di compilazione e trasmissione sono rimaste immutate rispetto allo scorso anno.
La comunicazione va presentata, indicando valori pari a 0, anche se l'impresa non ha immesso alcuna quantità sul mercato nell'anno di riferimento.
Non è previsto il versamento di alcun importo.

ONLINE LE INFORMAZIONI SULLE SOCIETÀ EUROPEE SUL BRIS
Il progetto di interconnessione dei Registri delle imprese della UE è operativo. L'Italia tra i primi 10 paesi capofila.
I registri delle imprese europei parlano tra loro e aprono l'accesso alle informazioni sulle società a cittadini e imprese. A consentire questo passaggio chiave in un'ottica di trasparenza, completezza e attendibilità delle informazioni sulle imprese e, quindi, di maggior efficienza dei mercati, è il progetto BRIS (Business Registers Interconnection System), di cui capofila per le attività legate all'interconnessione del Registro delle imprese italiano è Unioncamere, in collaborazione con InfoCamere.
Grazie a BRIS, i cui risultati sono stati presentati venerdì 16 marzo 2018 a Napoli, nell'ambito di un incontro promosso da Unioncamere in collaborazione con l'Unione regionale delle Camere di commercio della Campania, attraverso il portale europeo della giustizia elettronica "e-justice", è ora possibile accedere alle informazioni relative alle società di capitali di 25 Paesi europei. A regime, questa opportunità sarà estesa a tutti gli Stati membri della Ue (più l'Islanda e la Norvegia).
L'Italia è stata tra i primi 10 paesi collegati sin dall'inizio, con Danimarca, Germania, Grecia, Croazia, Cipro, Polonia, Slovenia, Svezia, Norvegia. Gli altri Paesi si sono connessi progressivamente al sistema. Dalla data di operatività del nuovo sistema sono state effettuate, attraverso il sistema BRIS, diverse comunicazioni tra registri italiani e altri registri europei.

ESAME DI IDONEITA' PER AGENTI D'AFFARI IN MEDIAZIONE
La prossima sessione degli esami di idoneità per i mediatori è fissata per lunedì 23 aprile 2018 (prove scritte) ore 14.30 presso la sede della CCIAA di Modena ubicata in Via Ganaceto 134.
Le prove orali si svolgeranno nei giorni successivi con calendario da definire.
I soggetti che desiderano partecipare alla prova d'esame possono presentare apposita domanda entro e non oltre il giorno 16 aprile direttamente allo sportello Registro Imprese di Modena ubicato in Via Ganaceto 140 (orari: da lunedì a venerdì dalle ore 8:30 alle ore 12.45 - lunedì e giovedì pomeriggio anche dalle 14.30 alle 15.30).

IL 2017 CHIUDE POSITIVAMENTE PER LE IMPRESE ARTIGIANE MODENESI
Chiudono l'anno positivamente, anche se rallentando, le imprese artigiane della provincia di Modena. Lo rivela l'indagine sull'andamento dell'artigianato regionale organizzata da Unioncamere Emilia-Romagna relativa al quarto trimestre 2017. Migliora innanzitutto l'andamento congiunturale: nel modenese il 37% delle imprese dichiara infatti un incremento di produzione e solamente il 20% una diminuzione; anche a livello regionale le quote sono simili.
Ancor più brillante il confronto annuale con il quarto trimestre del 2016: ben il 50% delle imprese modenesi dichiara un aumento di produzione, stabile il 29%, mentre conferma un calo solamente il 21% delle imprese; la variazione percentuale tendenziale della produzione risulta del +1,7%. A livello regionale quest'ultima percentuale è leggermente superiore (+1,9%), tuttavia è più bassa la quota di imprese che vedono crescere la produzione (41%) mentre le imprese stabili sono la maggioranza (42%).
Anche il fatturato totale aumenta, ma in misura più ridotta: infatti a Modena il dato tendenziale cresce dello 0,8%, mentre in regione è più positivo (+2,1%), anche se è superiore in provincia il numero di imprese che dichiara un miglioramento (49%), mentre coloro che dichiarano stabilità e diminuzione sono divisi in parti uguali. In linea con il fatturato totale e la produzione crescono anche gli ordinativi totali, con Modena che registra un +1,0% e l'Emilia-Romagna un +1,4%.