Seguici su

Convegno "La composizione della crisi da sovraindebitamento" - Diritto annuale 2016 - Export I trimestre 2016

Newsletter del 22/06/2016

Convegno "La composizione della crisi da sovraindebitamento"       
Le Camere di Commercio di Modena, Piacenza, Reggio Emilia, Ferrara e Ravenna, nell'ambito del progetto sul sovraindebitamento coordinato da Unioncamere Emilia Romagna, hanno organizzato una serie di eventi divulgativi e informativi sugli istituti previsti dalla Legge 3/2012 in materia di "composizione delle crisi da sovraindebitamento" e di "liquidazione del patrimonio" dei debitori non soggetti a fallimento.
L'evento formativo presso la Camera di Commercio di Modena è previsto per il giorno 28 giugno 2016 dalle ore 10.00 alle ore 13.00 (inizio delle registrazione dei partecipanti a partire dalle ore 9,30). Programma.
La partecipazione al convegno è gratuita, previa iscrizione.

Diritto annuale 2016, differimento dei termini di versamento
Il D.P.C.M. 15 giugno 2016 (G.U. n. 139 del 16/06/2016) ha prorogato i termini di effettuazione dei versamenti dovuti dai soggetti che esercitano attività economiche per le quali sono stati elaborati studi di settore. I contribuenti, così come indicati nel decreto, tenuti ai versamenti risultanti dalle dichiarazioni dei redditi, da quelle in materia di imposta regionale sulle attività produttive e dalla dichiarazione unificata annuale, entro il 16 giugno 2016, che esercitano attività economiche per le quali sono stati elaborati gli studi di settore effettuano il versamento anche del diritto annuale 2016:

  • entro il 6 luglio 2016, senza alcuna maggiorazione;
  • dal 7 luglio 2016 al 22 agosto 2016, maggiorando le somme da versare dello 0,40% a titolo di interesse corrispettivo.

Sostenute dai paesi dell'Unione Europea le esportazioni della provincia di Modena nel primo trimestre 2016
Nel primo trimestre del 2016 prosegue l'andamento positivo dell'export modenese: si passa infatti da un valore di 2.867 milioni del periodo gennaio-marzo 2015 a 2.901 milioni negli stessi mesi del 2016, con una variazione tendenziale pari a +1,2%. In flessione invece la variazione congiunturale (-1,6%) rispetto al quarto trimestre del 2015. Queste le prime evidenze che emergono dall'elaborazione provinciale dei dati Istat sull'interscambio commerciale con i paesi esteri effettuata dal Centro Studi e Statistica della Camera di Commercio di Modena.
Per quanto riguarda il confronto territoriale, Modena rivela la miglior performance sia rispetto all'Emilia Romagna (0,0%), sia rispetto al totale nazionale (-0,4%). In Emilia Romagna l'export è incrementato da Piacenza (+16,5%), Rimini (+12,6%) e Reggio Emilia (+2,4%), mentre le province di Ferrara e Ravenna subiscono una diminuzione sensibile (-17,1% e -10,5% rispettivamente). Modena incrementa lievemente la sua quota e, considerando il valore assoluto di export, si avvicina a Bologna che registra 3.021 milioni di vendite estere.
In questo primo trimestre dell'anno sono cambiati i settori trainanti dell'export modenese: tra questi, si registra il favorevole andamento della ceramica (+10,8%) e del biomedicale (+5,0%), tornano positivi i trattori (+3,4%), e consistente è l'incremento dell'insieme eterogeneo degli "altri settori" quali chimica, gomma e mobili (+16,6%). In calo, invece, risultano i "mezzi di trasporto" (-7,5%), che per tanti trimestri hanno invece mostrato crescite significative, il "tessile abbigliamento" (-4,1%) e le "macchine e apparecchi meccanici" (-0,6%).