Seguici su

I Centri Tecnici

I Centri Tecnici sono soggetti autorizzati a svolgere le operazioni di montaggio, attivazione e gli interventi sui tachigrafi digitali e intelligenti. L'autorità competente per il rilascio delle autorizzazioni è il Ministero dello Sviluppo Economico che si avvale dell'Ufficio Metrico della Camera di Commercio per svolgere l'esame istruttorio preventivo.

L'istanza di autorizzazione a svolgere le operazioni di montaggio, attivazione e gli interventi sui tachigrafi digitali e intelligenti in bollo è inviata alla Camera di Commercio - Ufficio Metrico tramite pec. L'autorizzazione ha durata di un anno ed è rinnovabile. I diritti di segreteria da versare alla Camera di Commercio sono € 370,00.

La domanda di rinnovo in bollo può essere presentata alla Camera di Commercio 30 giorni prima della scadenza dell'autorizzazione e i diritti di segreteria da versare alla Camera di Commercio sono € 185,00.

La modulistica aggiornata è disponibile nell'apposita sezione di questa pagina intitolata "Moduli e guide".

La sorveglianza sui centri tecnici di cui all'art. 4 D.M. 10/08/2007 è esercitata dalla Camera di Commercio competente per territorio ed è finalizzata a verificare che siano adempiuti gli obblighi previsti nel provvedimento di autorizzazione. La stessa è effettuata con cadenza almeno annuale mediante visite e verifiche ispettive non preannunciate.

Il centro tecnico può essere sospeso o l'autorizzazione può essere revocata. Entrambi i provvedimenti sono adottati dal Ministero dello Sviluppo Economico.

Per quanto riguarda i crono analogici, poiché non è più possibile richiedere nuove autorizzazioni, si segnala soltanto la procedura per il mantenimento dell'autorizzazione a seguito di variazioni intervenute, (ad esempio - trasferimento di sede, variazione denominazione dell'officina, ecc.).Il titolare o legale rappresentante dell'officina che intende mantenere l'autorizzazione ministeriale ad effettuare operazioni di montaggio e riparazione dei cronotachigrafi deve presentare alla CCIAA una domanda in bollo indirizzata al Ministero, allegando una dichiarazione espressa di continuità aziendale e la documentazione rilevante in base alla modifica effettuata.

Media
(num_rating voti)

Azioni sul documento

pubblicato il 2019/08/28 13:13:00 GMT+1 ultima modifica 2020-10-02T07:24:16+01:00