Seguici su

Quesito 30/2020

prevenzio.net

Domanda

Per effettuare piccoli lavori di manutenzione ordinaria (lattoniere, antennista) su un tetto di un edificio di 1 piano, è possibile utilizzare esclusivamente un cestello con piattaforma di sbarco ed imbragatura collegata al cestello stesso?
Un tecnico che si sposta di pochi metri sul tetto restando imbragato al cestello è considerato in sicurezza?
È necessario utilizzare particolari modelli di cestello o imbragatura?

Risposta

No, non è possibile eseguire nessuna delle attività indicate nel quesito con le modalità operative previste, in quanto:

  1. La piattaforma di lavoro (cestello) o altri elementi della PLE non possono essere usati come punto di ancoraggio di un sistema anticaduta per i lavoratori che operano in quota all'esterno della piattaforma di lavoro.
  2. La piattaforma di lavoro elevabile è una macchina progettata per il sollevamento di persone a quote diverse, al fine di consentire l'esecuzione di lavori dall'interno della piattaforma di lavoro, mentre non è destinata al trasporto di persone tra luoghi ad altezze diverse o allo sbarco in quota dalla piattaforma di lavoro. La PLE deve essere utilizzata conformemente alle indicazioni riportate nel manuale d'uso e comunque previste dal costruttore; l'accesso e lo sbarco dalla piattaforma di lavoro è ammesso solamente nelle posizioni di accesso al suolo. La possibilità di sbarcare in quota non rientra tra le modalità di utilizzo per le quali la norma armonizzata UNI EN 280:2009 conferisce alla macchina presunzione di conformità ai requisiti essenziali di sicurezza della Direttiva Macchine (D.Lgs 17/2010 e DPR 459/96), in quanto non contempla i rischi derivati da accessi e uscite e dalla piattaforma quando elevata. La stessa norma prevede inoltre che per l'utilizzo della PLE con metodi o condizioni di lavoro particolari, che non rientrino in quelli indicati dal fabbricante, l'utilizzatore deve ottenere l'approvazione del fabbricante stesso con linee guida specifiche.
  3. Alcuni fabbricanti di PLE prevedono tra le modalità di utilizzo la possibilità di effettuare lo sbarco in quota dalla piattaforma di lavoro e a tale scopo forniscono una procedura di lavoro con indicazione degli elementi minimi da garantire per un possibile sbarco in sicurezza. Tuttavia lo sbarco da PLE è ammesso a condizione che il datore di lavoro: - in conformità all'art.111 comma 2 del D.Lgs 81/08 e a seguito di una preventiva valutazione del rischio scritta evidenzi che tale modalità operativa sia la più sicura per accedere all'area di lavoro in quota; - rediga una specifica procedura operativa di lavoro in sicurezza consultando il costruttore e secondo le indicazioni dallo stesso fornite; - metta preventivamente in sicurezza l'area di sbarco mediante sistemi di protezione collettiva o con la predisposizione di un punto fisso di ancoraggio o linea vita per consentire al lavoratore di operare i sicurezza. In tale ultimo caso il lavoratore dovrà essere dotato di un doppio cordino che consenta al lavoratore di agganciarsi al punto di ancoraggio/linea vita prima di liberarsi dal punto di ancoraggio presente nel cestello.

Novembre 2020