Seguici su

Quesito 21/2020

prevenzio.net

Domanda

In merito al rischio silice, si chiede da che valore misurato fa scattare l'obbligo della tenuta del registro degli esposti ad agenti cancerogeni/mutageni e se esiste un TLV della popolazione.

Risposta

Con l'entrata in vigore del D.Lgs 01/06/2020 n.44, i "Lavori comportanti esposizione a polvere di silice cristallina respirabile generata da un procedimento di lavorazione" vengono inseriti nell'elenco degli agenti cancerogeni e viene istituito un valore limite di esposizione professionale per la Polvere di silice cristallina respirabile pari a 0,1 mg/m3.

Attualmente non è definito un valore limite per la popolazione generale, pertanto i lavoratori che sono esposti a "Lavori comportanti esposizione a polvere di silice cristallina respirabile generata da un procedimento di lavorazione", indipendentemente dalla concentrazione di tale agente in aria, si considerano professionalmente esposti.

I lavoratori per i quali la valutazione dell'esposizione ad agenti cancerogeni o mutageni ha evidenziato un rischio per la salute, dovranno essere sottoposti a sorveglianza sanitaria e verrà istituito per loro il registro degli esposti.

Luglio 2020