Seguici su

Quesito 16/2020

prevenzio.net

Domanda

In caso di uso di piattaforma a pantografo in cui entrino 2 addetti entrambi hanno l'obbligo di aver effettuato il corso abilitante?

È obbligatorio avere comunque a terra una persona che sappia, in caso di emergenza, portare a terra la stessa?

Risposta

L'obbligo di effettuare la specifica formazione teorico-pratico per lavoratori addetti alla conduzione di piattaforme di lavoro mobili elevabili (art. 73 comma 4 del D.Lgs. 81/08; Accordo del 22 febbraio 2012 per l'individuazione delle attrezzature di lavoro per le quali è richiesta una specifica abilitazione degli operatori, ai sensi dell'articolo 73, comma 5, del decreto legislativo 9 aprile 2008, n. 81) vige solo per un operatore, a condizione che l'altro NON CONDUCA la PLE. Il secondo operatore dovrà comunque essere formato ai sensi dell'art. 73 commi 1 e 2 del D.Lgs. 81/08, nonché formato ed addestrato ai sensi dell'art. 77 commi 4 e 5 del D.Lgs. 81/08 all'uso dei DPI di III categoria contro la caduta dall'alto, che dovrà obbligatoriamente indossare nel momento in cui sale e staziona sulla PLE.

In caso di emergenza, è necessario assicurare un intervento di recupero della PLE in tempi congrui; non necessariamente questo equivale a presenza di persona dedicata sul posto, ma nel sito / area di cantiere in cui viene utilizzata la PLE dovrà comunque essere presente una persona capace di intervenire per il recupero di emergenza. Tale operatore dovrà essere addestrato alla sequenza di manovre necessarie per il recupero a terra della PLE, la cui complessità dipende dal modello della stessa, mentre non è obbligatoria per tale soggetto la specifica formazione alla conduzione della PLE. Copia del manuale di uso e manutenzione della PLE, in cui in un apposito capitolo sono indicate le manovre di emergenza, dovrà essere fornita al personale incaricato delle manovre di emergenza (fonte: Linea Guida INAIL 2016 - PLE NEI CANTIERI).

Giugno 2020