Seguici su

Quesito 12/2021

prevenzio.net

Domanda

Astensione per gravidanza in periodo COVID
In relazione alla situazione sanitaria relativa a pandemia covid 19, con la presente siamo cortesemente a richiedere se le lavoratrici in stato di gravidanza debbano, prudenzialmente, essere sistematicamente allontanate dal posto di lavoro (a prescindere dalla precedente valutazione dei rischi), oppure possono restare valide le precedenti indicazioni in materia di astensione posticipata/anticipata, se adottati e rispettati protocolli prevenzione covid aziendali.

Risposta

Premesso che l'art. 5 comma 4 del DPR 1026/76, cita: "l'ispettorato del lavoro può ritenere che sussistano condizioni ambientali sfavorevoli agli effetti dell'art. 3, terzo comma, e dell'art. 5, lett. b), della legge anche quando vi siano pericoli di contagio derivanti alla lavoratrice dai contatti di lavoro con il pubblico o con particolari strati di popolazione, specie in periodi di epidemia", anche nel caso di adozione e applicazione del protocollo anti-contagio Sars - CoV-2 nei luoghi di lavoro, si ritiene che sia prudenziale allontanare dal posto di lavoro la lavoratrice in gravidanza, qualora esposta al contatto col pubblico o con particolari strati di popolazione (ad es. addette alle casse nei supermercati, insegnanti di scuola primaria e secondaria, impiegate di uffici pubblici e privati a contatto col pubblico) fatto salvo la possibilità di adibire la lavoratrice ad una mansione alternativa che non la esponga al suddetto rischio.

Maggio 2021