Seguici su

Quesito 042/2018

prevenzio.net

Domanda

Un consorzio di autotrasportatori è composto da 2 amministratori e 10 soci, i soci del consorzio sono ditte individuali con P.Iva e mezzo di proprietà.
I soci devono essere equiparati a lavoratori pertanto tenuti ad effettuare la formazione lavoratori oppure essendo D.I. con propria P.Iva sono esclusi?

Risposta

L'elemento di maggiore rilevanza va ricercato nella forma societaria del consorzio e in particolare nel suo scopo e nei rapporti tra questi e i singoli consorziati.
Se il consorzio entra nel merito dell'organizzazione di lavoro dei soci, interferisce o determina il ruolo che ognuno di loro ha si configura come un'azienda a tutti gli effetti e i soci diventano assimilabili a lavoratori, applicandosi appieno il D. Lgs. 81/08.
Se invece il consorzio esplica solo un'azione di rappresentanza verso l'esterno (ad esempio procaccia le commesse, pubblicizza l'attività...) e i singoli soci sono completamente autonomi non si configura come azienda con un proprio datore di lavoro e tutte la altre figure.
Infine se il consorzio ha una propria struttura di gestione con proprio personale (ad esempio degli amministrativi che svolgono lavoro di ufficio) acquisisce nei loro confronti gli obblighi previsti dalla normativa appena citata.

(Novembre 2018)