Seguici su

Quesito 019/2018

prevenzio.net

Domanda

Un'azienda del settore metalmeccanico, società a responsabilità limitata con meno di 15 addetti, non ha nessun lavoratore interno disposto ad assumere incarico di RLS.
La stessa società ha stipulato un contratto di assistenza e coordinamento tecnico con un professionista esterno, che svolge attività diretta sui cantieri e invia regolare fattura di prestazione lavorativa, mensile, alla medesima azienda.
Tale professionista risulta avere i requisiti formativi previsti dal D. Lgs. 81/08 per gli RLS (32 ore – invio nominativo all'INAIL). Può, in presenza di tali requisiti ed in mancanza di una figura interna ed esterna territoriale (non esiste organo paritetico per le piccole industrie), assumere incarico di RLS?

Risposta

L'art. 47 del D. Lgs. 81/08 al comma 3 chiaramente indica che il RLS è eletto direttamente dai lavoratori al proprio interno; il rapporto di lavoro descritto nel quesito è da intendersi come rapporto libero-professionale e non rientra tra quelli inseriti nella definizione di "lavoratore" all'art. 2 dello stesso decreto.
In questo caso occorre verificare con precisione se è presente l'Organismo Paritetico a cui fare riferimento per accedere alla figura del RLS Territoriale.

(Maggio 2018)