Seguici su

Quesito 022/2017

prevenzio.net

Domanda

Un laureato in ingegneria delle telecomunicazioni vuole diventare RSPP, come ingegnere può essere esonerato dal Modulo A e B (Accordo Stato Regioni del 07/07/2016), dovrebbe comunque fare il Modulo C e pianificare il suo aggiornamento.
Questa persona si è laureata nel 2001, come deve calcolare le ore di aggiornamento? dal 2008 (data di entrata in vigore del D.lgs. 81) al 2013 + 2013 - 2018? quindi 100 ore di aggiornamento?

Risposta

Nell'accordo citato, che ha introdotto la classe di Laurea LM 27 (e altre) tra quelle che danno diritto all'esenzione dalla frequenza dei moduli A e B per svolgere la funzione di RSPP, vengono indicati anche i criteri da seguire per l'aggiornamento periodico.
In particolare si precisa che per i laureati in un'epoca precedente all'entrata in vigore del D. Lgs. 81/08 (cioè il 15/5/2008) la data da cui far partire l'obbligo dell'aggiornamento parte proprio dall'entrata in vigore della norma suddetta. Il monte ore minimo è, però di 40 ore nel quinquennio; le modalità di aggiornamento possono prevedere l'e-learning e/o (parzialmente) la partecipazione a convegni e seminari i cui contenuti devono essere coerenti con quanto previsto dall'Accordo stesso.

(Settembre 2017)