Seguici su

Quesito 007/2014

prevenzio.net

Utilizzatore di PLE e abilitazione alla conduzione

Domanda

Ad un corso di aggiornamento per ddl autodesignatisi rspp, di cui ero docente, mi sono ritrovato dei discenti, titolari di azienda (installatori di impiantistica elettrica e simili), ai quali il loro consulente aveva detto che tutti quelli che sono sulla ple devono avere effettuato il corso per poterla utilizzare. Si tratta in genere di ple dove possono stare al massimo due addetti. Ora anche io per motivi di lavoro noleggio "a caldo" delle ple e non ho frequentato alcun corso abilitante per la loro conduzione, dal momento che insieme a me c'è una persona qualificata e della quale ho verificato personalmente le evidenze della formazione (ancor più per il fatto che salgo come "passeggero"!). Non sono d'accordo con il criterio "tutti quelli sulla piattaforma devono essere formati" altrimenti, per estensione, anche se salgo su un automezzo guidato da persona patentata dovrei esserlo. Se prendo un taxi, per intenderci, non devo avere la patente. Se vado a vedere lo stato di una copertura in amianto, salendo su una piattaforma sulla quale c'è un conduttore abilitato, perché dovrei essere qualificato? Quale è la vostra posizione in merito?

Risposta

A nostro parere devono essere sottoposti a formazione specifica, secondo i contenuti previsti dall'Accordo Stato-Regioni del 22-2-2012 solo i soggetti addetti a manovrare le piattaforme di lavoro mobili elevabili (le cosiddette PLE). La semplice presenza sulla piattaforma per svolgere altre attività lavorative con affidamento del compito di manovrare ad altro soggetto non richiede la formazione specifica. E' utile che a tale riguardo venga messa a punto una procedura di verifica che individui con sicurezza il nominativo del soggetto abilitato alla manovra tutte le volte che la piattaforma viene utilizzata e che tali aspetti vengano richiamati nel documento di valutazione dei rischi e diventi anche oggetto delle attività informative/formative nei confronti dei lavoratori, preposti, ecc.

(Febbraio 2014)