Seguici su

Quesito 19/2013

prevenzio.net

Lavori in ambienti confinati

Domanda

Per la verifica della messa a terra la norma prevedeva la cadenza biennale per le attività soggette a C.P.I. con il DPR 151/11 alcune attività per le quali veniva rilasciato C.P.I. ora rientrano in categoria A o B. Per le attività che rientrano in categoria A e B la verifica periodica della messa a terra rimane biennale o diventa quinquennale in quanto non più soggette a C.P.I.

Risposta

A differenza di quanto previsto per i luoghi con pericolo di esplosione (classificazione con Norma CEI 31-30), non esiste un collegamento diretto tra CPI e periodicità delle verifiche di cui al D. Lgs. 81 e DPR 462. La responsabilità di stabilire se un Ambiente è a MAggior Rischio in Caso di IncendiO (MARCIO) e di conseguenza la scadenza delle verifiche è demandata al Datore di Lavoro (nell'ambito dei suoi obblighi relativi alla sicurezza del lavoro); il D.P.R. 151/11 può costituire un supporto per il datore di lavoro stesso.

(Aprile 2013)