Seguici su

Quesito 07/2013

prevenzio.net

RLST

Domanda

Nelle aziende dove i lavoratori non hanno eletto l'RLS interno tale ruolo è ricoperto da un RLST e l'azienda deve pagare il contributo di cui all'art. 50. Ma quali sono le pratiche esatte che l'azienda deve fare per adottare tale RLST e pagare il contributo? A quale ente ci si rivolge per essere in regola?

Risposta

Le modalità di elezione o designazione del RLST sono stabilite dagli accordi collettivi nazionali, interconfederali o di categoria, stipulati dalle associazioni dei datori di lavoro e dei lavoratori comparativamente più rappresentative sul piano nazionale, ovvero, in mancanza con Decreto del Ministro del lavoro. Solo qualora tali accordi abbiano previsto modalità di elezione o designazione, l'azienda potrà fare riferimento all'Organismo Paritetico Provinciale per ottenere la designazione del RLST. In caso contrario potrà fare riferimento al Fondo di sostegno della piccola e media impresa e dei rappresentanti del lavoratori per la sicurezza territoriale, che opera a favore delle realtà in cui la contrattazione nazionale o integrativa non preveda o costituisca sistemi di rappresentanza dei lavoratori, qualora venga formalmente istituito presso l'INAIL. Pertanto, solo successivamente alla istituzione del Fondo presso l'INAIL o la sottoscrizione dei citati accordi collettivi nazionali, interconfederali o di categoria, il pagamento per il mantenimento del Fondo, previsto dall'art. 52 del D. Lgs. n. 81/08, avverrà direttamente nei confronti dell'Organismo Paritetico di riferimento.

(Marzo 2013)