Seguici su

Quesito 75/2012

prevenzio.net

Impianto elettrico struttura di Pneumologia

Domanda

Vorrei porre un quesito di carattere tecnico/impiantistico relativo ai requisiti specifici per l'accreditamento delle strutture di pneumologia. Specificatamente alla sezione pneumologia interventistica - endoscopia diagnostica - requisiti strutturali comuni - alla voce "sala endoscopica" così prescrive: "in relazione all'utilizzo può essere attrezzata per endoscopia flessibile, rigida, operativa, pediatrica, toracoscopia medica - sala di tipo 2 secondo norme cei con rispetto della zona paziente".

A parte che le norme cei non parlano di "tipo" ma eventualmente di "gruppo" riferito alla classificazione dei locali ad uso medico, e comunque la stessa norma riferita a "sala per endoscopie" così prescrive: "locale destinato all'applicazione di metodi endoscopici per l'esame di organi attraverso orifizi naturali o artificiali come ad esempio la broncoscopia, la laringoscopia, la cistoscopia, la gastroscopia e metodi simili, se necessario effettuati sotto anestesia, ma senza operazioni chirurgiche", e la classifica come locale di gruppo 1.

La domanda è: con quale tipo di impianto elettrico attrezzare un ambulatorio di broncoscopia diagnostica?

Risposta

Per quanto riguarda la differenza di definizione fra "tipo" e "gruppo", si tratta certamente di un refuso e si concorda che la dizione corretta è "gruppo" coerentemente con il linguaggio tecnico utilizzato nella redazione delle norme CEI.

In merito invece alla parte sostanziale del quesito è necessario rammentare che le norme tecniche non sono cogenti (tranne il caso in cui siano imposte da uno strumento legislativo), quindi non impongono un obbligo, ma indicano semplicemente i requisiti minimali che, se rispettati, permettono di ottenere la presunzione del rispetto della legge.

Nella legislazione regionale dell'Emilia Romagna si è ritenuto di elevare il grado di sicurezza, ai fini dell'accreditamento delle strutture sanitarie, richiedendo requisiti superiori al livello indicato dalle norme CEI.

(Dicembre 2012)