Seguici su

Quesito 66/2012

prevenzio.net

Produzione materassi e sicurezza sul lavoro

Domanda

È conforme alla normativa vigente che:

  • l'impresa mario rossi sia iscritta alla CCIAA con forma giuridica di impresa individuale con attività di lavorazione di materassi a molla e cuscini, e presso la stessa sede eserciti l'attività di produzione e commercializzazione di materassi e cuscini come ragione sociale di Mario Rossi, o occorre una specifica iscrizione alla CCIAA della ragione sociale di Mario Rossi per la produzione e per la vendita?
  • Se la ragione sociale di Mario Rossi è in possesso di certificazione di omologazione da parte del ministero dell'interno per la produzione di materassi e cuscini ai fini della prevenzione incendi a quali obblighi è soggetta? Per l'attività di produzione e vendita è soggetta alla predisposizione del DVR, nomina RSPP, ecc. e a tutti gli altri adempimenti previsti dal D. Lgs. 81/08?
  • Se la ragione sociale di Mario Rossi consegna materassi e cuscini con furgoni di altra ditta, deve essere munita di bolla di trasporto della merce? La bolla di trasporto quali dati deve contenere?
  • Può essere la bolla di trasporto sostituita dalla fattura?

Risposta

Riteniamo che, se oltre alla produzione si è aggiunto anche il commercio all'ingrosso e/o al minuto degli stessi prodotti, sia necessario adeguare l'attività dichiarata presso il Registro Imprese della Camera di Commercio.

Per i temi inerenti la prevenzione incendi il quesito va posto al comando provinciale dei Vigili del Fuoco, competenti sulla materia.

Relativamente alle questioni sulla sicurezza e igiene del lavoro possiamo confermare, invece, che la normativa di riferimento si applica anche all'attività descritta nella domanda allorché siano presenti oltre al datore di lavoro, lavoratori o altri soggetti ad essi assimilati (soci lavoratori, ad esempio).

In questo caso le misure specifiche da adottare partono dalla valutazione dei rischi che il datore di lavoro dovrà effettuare ai sensi del D. Lgs. 81/08.

Infine le problematiche relative al trasporto delle merci e all'obbligo delle bolle di accompagnamento vanno poste alla Guardia di Finanza e non a questa rubrica che si occupa esclusivamente di aspetti sulla sicurezza del lavoro.

(Ottobre 2012)