Camera di Commercio di Modena
Tu sei qui: Home / Statistica, Studi e Pubblicazioni / Demografia delle imprese / news / Le imprese a conduzione femminile rimangono stabili nel 2018

Azioni sul documento

Le imprese a conduzione femminile rimangono stabili nel 2018

pubblicato il 11/02/2019 11:48, ultima modifica 11/02/2019 11:48
La crescita dei servizi alle imprese compensa il calo del commercio

Risultano in lieve calo le imprese femminili nell'ultimo trimestre dell'anno, passano infatti da 14.141 imprese al 30 settembre a 14.066 al 31 dicembre, con una diminuzione pari al -0,5%.

Risulta migliore invece la variazione tendenziale, che vede stabilità nelle imprese capitanate da donne, risultano infatti 15 imprese in più, pari ad una variazione percentuale dello 0,1%, mentre le imprese totali modenesi diminuiscono (-0,7%). Rimane tuttavia invariato il tasso di femminilità, cioè il rapporto tra imprese femminili e totali imprese, pari al 21,6%. Modena risulta così la quarta provincia in regione per presenze femminili tra le imprese, al primo posto rimane da sempre Ferrara (23,0%), mentre Reggio Emilia registra il tasso inferiore della regione (18,8%).

Nonostante la stabilità del totale imprese, vi sono andamenti molto differenti delle imprese rosa nei vari settori: quelli più dinamici risultano i "servizi alle imprese" (+3,0%), le costruzioni (+1,1%) e i "servizi alle persone" (+0,8%). In deciso calo invece il commercio (-1,9%) e l'agricoltura (-1,5%), mentre rimangono pressoché stabili le industrie manifatturiere (+0,1%) e l'"alloggio e ristorazione" (+0,2%).

Più nel dettaglio, all'interno dell'industria manifatturiera crescono le industrie alimentari (+5,4%), mentre il tessile abbigliamento è in calo (-1,1%); all'interno dei servizi continua la crescita dei "servizi di informazione" (+9,1%), di consulenza gestionale (+5,2%) e le "attività di supporto per le funzioni di ufficio" (+6,0%), infine gli "altri servizi alle persone" rimangono quasi stabili (+0,2%).

Nonostante queste variazioni, rimane pressoché costante la composizione per settori economici: al primo posto rimane il commercio con il 24,6% del totale, seguono i "servizi alle imprese" (21,6%) e l'agricoltura (14,7%). Le industrie manifatturiere raggiungono il 12,5%, mentre molto differente dal totale imprese modenesi è la quota nelle costruzioni: qui le donne raggiungono solamente il 3,9% delle imprese, mentre nel totale modenese le costruzioni rappresentano il 16,1%. D'altro canto le imprese rosa primeggiano nei "servizi alle persone" dove arrivano al 13,8%, mentre il totale Modena rimane al 6,2%.

Un'altra particolarità delle imprese femminili si riscontra all'interno dell'industria manifatturiera, dove le imprese sono concentrate soprattutto nel tessile abbigliamento (52,0%), nelle industrie alimentari (10,3%) e nella "fabbricazione di prodotti in metallo" (8,9%).

Le diverse forme giuridiche vedono salire soprattutto i consorzi (+6,7%) e le società di capitali (+4,2%), la cui quota rimane comunque molto inferiore alle imprese totali modenesi (20,7% e 26,4% rispettivamente). Sono in diminuzione le società di persone (-3,6%), le cooperative (-7,2%) e le ditte individuali (-0,3%), che rimangono comunque la forma giuridica preferita dalle imprese rosa (63,2%).

Ulteriori approfondimenti
Pagamenti on line

Pagamenti on line

Sistema di pagamento dei servizi camerali
« febbraio 2019 »
febbraio
lumamegivesado
123
45678910
11121314151617
18192021222324
25262728
Modena Economica

n. 6 novembre - dicembre 2018

Info - Contatti

n. 6 Novembre / Dicembre 2018

Punto Impresa Digitale

Certificati e visure ora anche in lingua inglese

fattura elettronica verso PA, imprese e privati

    Amministrazione Trasparente

Area riservata

 

 

Area riservata
Fatti riconoscere
Standard

Powered by Plone ®

Camera di Commercio

C.F. e Partita Iva 00675070361
Tel. 059208111 - URP
Iban IT98K0503412900000000006700
Contabilità speciale Banca d'Italia: 0319324
Fatt. elettronica - Cod. univoco: XECKYI
PEC: