Camera di Commercio di Modena
Tu sei qui: Home / Statistica, Studi e Pubblicazioni / Congiuntura / news / Ancora negativo il commercio nel primo trimestre del 2019

Azioni sul documento

Ancora negativo il commercio nel primo trimestre del 2019

pubblicato il 05/06/2019 16:05, ultima modifica 28/06/2019 17:34
archiviato sotto:
In calo sia il fatturato che il numero delle imprese del settore, ma le previsioni sono positive

Nel 2019 non si ferma il trend negativo per il commercio in Emilia-Romagna e a Modena, infatti l'indagine congiunturale di Unioncamere regionale su un campione di imprese che operano nel dettaglio non presenta dati incoraggianti nel primo trimestre dell'anno.

Questo settore ha un andamento piuttosto stagionale e il confronto congiunturale, dopo le spese di Natale, offre un quadro abbastanza sfavorevole: in provincia di Modena il 60% delle imprese dichiara un calo nelle vendite, il 30% rimane stabile, mentre scendono al 10% le imprese che incrementano il fatturato. A livello regionale tali percentuali sono leggermente migliori, infatti solamente il 51% delle imprese registra un calo.

Il dato annuale (che pertanto confronta due trimestri analoghi) per Modena è meno negativo di quello congiunturale: il 49% dichiara un calo nelle vendite, il 30% registra stabilità, ma non mancano quelli che rilevano un aumento (21%). In effetti si registra una diminuzione tendenziale del fatturato pari al -2,2%, nonostante ciò le scorte di magazzino rimangono invariate (90%). A livello regionale è inferiore la quota di imprese che dichiara un calo di vendite (41%), infatti l'andamento del fatturato è meno negativo (-1,1%) di quello della provincia di Modena.

A livello provinciale non è disponibile il trend del fatturato per macroprodotti, ma nei dati regionali si registra una diminuzione tendenziale sia per il commercio al dettaglio dei prodotti alimentari (-2,1%), sia dei prodotti non alimentari (-0,8%); all'interno di quest'ultima categoria la diminuzione più sensibile deriva dalla vendita di "abbigliamento e accessori" (-1,8%), seguiti dai "prodotti per la casa" (-0,9%) e dagli "altri prodotti non alimentari" (-0,4%). Complessivamente in diminuzione anche le vendite per tipologia di negozio: perde più terreno la media distribuzione (-1,8%), seguita dalla grande distribuzione (-1,0%), mentre rimane stabile la piccola distribuzione (0,0%).

Ritornando ai dati provinciali, le previsioni per il trimestre successivo sono più ottimistiche: il 34% dei commercianti prevede un aumento di fatturato, il 52% stabilità nelle vendite e solamente il 14% ipotizza una diminuzione degli incassi. Le previsioni degli ordinativi ai fornitori mostrano pressoché le stesse quote. Inoltre allargando l'orizzonte temporale ad un anno, più della metà degli intervistati (55%) auspica uno sviluppo positivo dell'attività, il 37% prevede stabilità e solamente il 9% si prepara ad una riduzione o al ritiro dal mercato.

Infine, anche i dati Infocamere sulla demografia delle imprese non sono positivi. Infatti è in calo il numero delle imprese nel commercio al dettaglio al 31 marzo 2019 rispetto alla stessa data del 2018: in provincia di Modena passano da 6.800 a 6.627, con una diminuzione del -2,5%.

Ulteriori approfondimenti
Pagamenti on line

Pagamenti on line

Sistema di pagamento dei servizi camerali
« novembre 2019 »
novembre
lumamegivesado
123
45678910
11121314151617
18192021222324
252627282930
Modena Economica

N. 5 settembre - ottobre 2019

Info - Contatti

n. 5 Settembre / Ottobre 2019
Punto Impresa Digitale

Punto Impresa Digitale

PID Modena

Certificati e visure ora anche in lingua inglese

fattura elettronica verso PA, imprese e privati

    Amministrazione Trasparente

Area riservata

 

 

Area riservata
Fatti riconoscere
Standard

Powered by Plone ®

Camera di Commercio

C.F. e Partita Iva 00675070361
Tel. 059208111 - URP
Iban IT98K0503412900000000006700
Contabilità speciale Banca d'Italia: 0319324
Fatt. elettronica - Cod. univoco: XECKYI
PEC: