Camera di Commercio di Modena
Tu sei qui: Home / Registro imprese / Manuale attività economiche / A / AUTOTRASPORTO DI COSE PER CONTO TERZI

Azioni sul documento

AUTOTRASPORTO DI COSE PER CONTO TERZI

pubblicato il 02/04/2012 09:50, ultima modifica 07/10/2015 17:04

ricerca alfabetica

Costituisce esercizio della professione di trasportatore su strada di cose per conto di terzi l'attività dell'impresa che esegue, mediante autoveicoli, il trasferimento di cose verso corrispettivo.

Se effettuata con un veicolo con massa a pieno carico fino a 1,5 tonnellate, è richiesto all'Impresa il possesso del solo requisito dell'onorabilità ai sensi dell'art. 4 del D.Lgs. n. 395 del 22 dicembre 2000.

Se effettuata con un veicolo con massa a pieno carico superiore a 1,5 tonnellate il richiedente, oltre al requisito di onorabilità, deve dimostrare il possesso dei requisiti di capacità finanziaria e di idoneità professionale (artt. 4, 5, 6, 7 del D.Lgs. n. 395/2000).

Attività artigiana - comporta iscrizione all'Albo delle Imprese Artigiane ove ricorrano i requisiti di cui alla Legge n. 443/198.

COSA SERVELEGISLAZIONE

1. Iscrizione nel Registro Elettronico Nazionale istituito presso l'ufficio Statale della Motorizzazione civile situato nella provincia nella quale l'impresa ha sede principale.

2.  Iscrizione nell’Albo Autotrasportatori tenuto dalla Provincia in cui è iscritta la sede di impresa

3.  Possesso della carta di circolazione (o libretto di circolazione) del mezzo adibito al trasporto conto terzi, rilasciata dal  Ministero delle infrastrutture e dei trasporti

Legge n. 298 del 6 giugno 1974. Istituzione dell'albo nazionale degli autotrasportatori di cose per conto di terzi, disciplina degli autotrasporti di cose e istituzione di un sistema di tariffe a forcella per i trasporti di merci su strada.

D.Lgs. n. 112 del 31 marzo 1998 (art. 105). Conferimento di funzioni e compiti amministrativi dello Stato alle regioni ed agli enti locali, in attuazione del capo I della Legge n. 59 del 15 marzo 1997.

D.Lgs. n. 395 del 22 dicembre 2000. Attuazione della Direttiva 98/76/CE del 1° ottobre 1998 del Consiglio dell'Unione europea, modificativa della Direttiva 96/26/CE del 29 aprile 1996 riguardante l'accesso alla professione di trasportatore su strada di merci e di viaggiatori, nonché il riconoscimento reciproco di diplomi, certificati e altri titoli allo scopo di favorire l'esercizio della libertà di stabilimento di detti trasportatori nel settore dei trasporti nazionali ed internazionali.

D.M. n. 161 del 28 aprile 2005. Regolamento di attuazione del D.Lgs. n. 395 del 22 dicembre 2000, modificato dal D.Lgs. n. 478/2001, in materia di accesso alla professione di autotrasportatore di viaggiatori e merci.

Legge n. 244 del 24 dicembre 2007 (art. 2 comma 227). Disposizioni per la formazione del bilancio annuale e pluriennale dello Stato (Legge Finanziaria 2008).

Legge Regionale n. 9 del 13 maggio 2003. Norme in materia di autotrasporto e motorizzazione civile.

Decreto Dirigenziale 25 novembre 2011. Disposizioni tecniche di prima applicazione del Regolamento (CE) n. 1071/2009 del Parlamento europeo e del Consiglio del 21 ottobre 2009, circa norme comuni sulle condizioni da rispettare per esercitare l'attività di trasportatore su strada e abroga la direttiva 96/26/CE del Consiglio.

Decreto Dirigenziale 25 gennaio 2012. Disposizioni applicative dell'articolo 5 del Decreto 25 novembre 2011 del Capo Dipartimento per i trasporti, la navigazione ed i sistemi informativi e statistici, per il requisito di "stabilimento" di cui all'articolo 5 del Regolamento (CE) 1071/2009 del Parlamento europeo e del Consiglio, del 21 ottobre 2009, che stabilisce norme comuni sulle condizioni da rispettare per esercitare l'attività di trasportatore su strada e abroga la direttiva 96/26/CE del Consiglio.

DPCM 8/01/2015 pubblicato sulla G.U. n. 101 del 4 maggio2015. 

 

Scheda aggiornata al 11 settembre 2015

Pagamenti on line

Pagamenti on line

Sistema di pagamento dei servizi camerali
« febbraio 2020 »
febbraio
lumamegivesado
12
3456789
10111213141516
17181920212223
242526272829
Modena Economica

N. 6 novembre - dicembre 2019

Info - Contatti

n. 6 Novembre / Dicembre 2019
Punto Impresa Digitale

Punto Impresa Digitale

PID Modena

Certificati e visure ora anche in lingua inglese

fattura elettronica verso PA, imprese e privati

    Amministrazione Trasparente

Area riservata

 

 

Area riservata
Fatti riconoscere
Standard

Powered by Plone ®

Camera di Commercio

C.F. e Partita Iva 00675070361
Tel. 059208111 - URP
Iban IT98K0503412900000000006700
Contabilità speciale Banca d'Italia: 0319324
Fatt. elettronica - Cod. univoco: XECKYI
PEC: