Seguici su

Protocollo d'intesa tra CCIAA di Modena e Ufficio VIII per PCTO di qualità

Il nuovo Protocollo d'Intesa tra Camera di commercio ed Ufficio scolastico territoriale intende promuovere un sistema integrato di governance dei Percorsi per le competenze trasversali e per l'orientamento (PCTO). L'obiettivo è quello di coordinare e supportare la rete di attori, interni ed esterni alla scuola, nella progettazione, attuazione e valutazione finale dei PCTO.

L'intesa tra le parti nasce dal presupposto che i giovani hanno bisogno di costruire competenze personali e professionali, che permettano loro di esprimersi e realizzarsi nella vita e nel lavoro. A tal fine non si può prescindere da un duplice intervento: da un lato della scuola, che ha il compito istituzionale di curare la formazione dei giovani; dall'altro della realtà extrascolastiche (in particolare quelle produttive e del lavoro), che sono l'interfaccia tra lo studente e la comunità, in grado di fornire risorse materiali e culturali che migliorano l'offerta scolastica e consentono ai giovani di utilizzare e verificare le loro conoscenze, capacità e attitudini nei contesti reali della società contemporanea.

In questa prospettiva, Camera di commercio e Ufficio VIII intendono valutare le azioni messe in campo dagli attori dei PCTO (studente, consiglio di classe, tutor interno, tutor aziendale, struttura ospitante etc.), sulla base di standard di qualità elaborati dall'Ufficio scolastico. Gli standard di qualità si configurano come risultati attesi e sollecitano gli attori a collaborare per dare il miglior contributo possibile al processo di apprendimento e orientamento dello studente (per conoscere il progetto sviluppato dall'Ufficio scolastico si rimanda al link: https://mo.istruzioneer.gov.it/pagine-tematiche/progetti-di-ricerca).

Una volta identificate criticità e problematiche che impediscono il raggiungimento degli standard, Camera di commercio e Ufficio VIII coordinano gli interventi atti ad affrontare le criticità emerse e a dare risposta ai fabbisogni, materiali ed immateriali, di scuole e imprese.

Nell'a.s. 2020-2021 l'intervento si concentrerà su alcune scuole-campione (istituti tecnici), per estendersi nei prossimi anni ad altre scuole e ad altri soggetti del territorio.

Le scuole coinvolte, una volta analizzati standard raggiunti, criticità e fabbisogni, sono chiamate a progettare un piano di risposta al fabbisogno che implica l'attivazione di processi strumentali e azioni a livello di istituzione scolastica, che potranno essere implementati anche in più annualità.

Contestualmente, la Camera di commercio si impegna ad affrontare insieme all'Ufficio scolastico le criticità "di sistema" relative ai rapporti scuola-territorio, concentrandosi, anzitutto, sui settori produttivi delle scuole-campione.

A tal fine, saranno programmati, da un lato, interventi di sensibilizzazione/incentivazione delle imprese tramite le Associazioni di categoria e, dall'altro, momenti di confronto e cooperazione con le scuole per adattare i percorsi didattico-formativi alle esigenze delle aziende e degli studenti.

Normativa

Delibera di Giunta n. 129 del 30/9/2020 di approvazione del Protocollo d'intesa tra CCIAA di Modena e Ufficio VIII

Allegati

Media
(num_rating voti)