Contributo a fondo perduto per l'avvio di nuove imprese femminili "Fondo Women New Deal"

Fondo Regionale per l'imprenditoria femminile - Domande dal 13 settembre
Stato
Aperto
Tipologia di bando Agevolazioni, finanziamenti, contributi
Destinatari
  • Imprese
Ente
  • Regione Emilia-Romagna
Data di pubblicazione 06/09/2021

Il Fondo Regionale per l'imprenditoria femminile "Women New Deal" è stato istituito dalla Regione Emilia Romagna per:

  • favorire il consolidamento, lo sviluppo e l'avvio di attività imprenditoriali a conduzione femminile con maggioranza dei soci donne;
  • promuovere la presenza delle donne nelle professioni.

La dotazione iniziale del fondo gestito da Artigiancredito soc. coop è di 1 milione di euro.

La richiesta di contributo deve essere presentata in abbinamento ad una domanda di finanziamento a valere sul Fondo Starter oppure sul Fondo Microcredito.

Le disposizioni per l'assegnazione del contributo sono quelle previste dal Fondo Starter o Microcredito sul quale è presentata la domanda, i beneficiari devono rientrare nelle imprese femminili disciplinate dalla Legge 215/92.

Spese ammissibili Fondo Starter

  • a) interventi su immobili strumentali: acquisto, ampliamento e/o ristrutturazione;
  • b) acquisto di macchinari, attrezzature, hardware e software, ed arredi strettamente funzionali;
  • c) acquisizione di brevetti, licenze, marchi, avviamento;
  • d) spese per partecipazione a fiere e interventi promozionali;
  • e) consulenze tecniche e/o specialistiche;
  • f) spese del personale adibito al progetto;
  • g) materiale e scorte;
  • h) spese per locazione dei locali adibiti ad attività (risultante da visura come sede principale/unità locale);
  • i) spese per la produzione di documentazione tecnica necessaria per la presentazione e rendicontazione, parziale e finale, della domanda (a titolo esemplificativo redazione del business plan).

Spese ammissibili Microcredito

  • a) acquisto di beni o servizi strumentali all'attività svolta;
  • b) pagamento di corsi di formazione anche di natura universitaria o postuniversitaria;
  • c) esigenze di liquidità connesse allo sviluppo dell'attività compreso il costo di personale aggiuntivo;
  • d) investimenti in innovazione in prodotti e soluzioni di ICT, sviluppo organizzativo messa a punto di prodotti e/o servizi.

Agevolazione

In aggiunta ai finanziamenti agevolati del Fondo Microcredito e Starter, il contributo regionale sarà concesso a fondo perduto nella misura del 40% del progetto approvato, per un importo massimo di € 30.000 per la parte non coperta dal finanziamento agevolato ottenuto attraverso i fondi Microcredito e Starter.

I progetti dovranno prevedere un costo totale ammissibile non inferiore a 8.000,00 euro.

Destinatari

Professioniste, imprese individuali, società di persone, società a responsabilità limitata semplificata e società cooperative con sede legale e/o operativa in Emilia Romagna avviate da non più di cinque anni con fatturato minore o uguale a 200.000Euro, che rientrino nella definizione di imprese femminili;

Si considerano femminili ai sensi della Legge 25.2.1992 n. 215:

  • le società cooperative e le società di persone costituite in misura non inferiore al 60% da donne(da intendersi come numero di donne socie e non come quote di capitale possedute);
  • le società di capitali le cui quote di partecipazione spettino in misura non inferiore ai 2/3 a donne e i cui organi di amministrazione siano costituiti da almeno i 2/3 da donne;
  • le imprese individuali gestite da donne;
  • le libere professioniste.

I settori economici ammissibili( codici Istat) sono quelli previsti dal regolamento Fondo Microcredito e Fondo Starter.

Modalità operativa

Fondo Starter: on line, su apposito form;

Microcredito: via PEC all'indirizzo actincentivazioni.er@pec.it

Le domande possono essere presentate dal 13 settembre

Normativa

  • Legge Regionale n. 6 del 27/06/2014
  • Delibera di Giunta Regionale Emilia Romagna n. 935 del 21/06/2021

Link

Contatti

Sportello Genesi
Tel.: 059 208816
Fax: 059 208245
Mail: genesi@mo.camcom.it