Contributi ai datori di lavoro per l'assunzione di lavoratori in condizione di disabilità di cui alla legge n. 68/1999

Domande di contributo fino alle ore 12.00 del 31 dicembre 2022
Stato
Aperto
Tipologia di bando Agevolazioni, finanziamenti, contributi
Destinatari
  • Imprese
Ente
  • Regione Emilia-Romagna
Data di pubblicazione 01/03/2022
Scadenza termini partecipazione 31/12/2022 12:00
Chiusura procedimento 02/01/2023

La Regione Emilia Romagna ha stanziato 1 milione di euro per incentivare l'assunzione di persone con disabilità da parte di datori di lavoro privati.

Obiettivo del bando è quello di favorire la migliore attuazione del collocamento mirato per assicurare il diritto al lavoro e l'integrazione lavorativa delle persone con disabilità.

L'incentivo è riconosciuto sia per l'assunzione a tempo determinato di lavoratori con disabilità di cui alla Legge 68/1999 (Capo A del bando), sia per la trasformazione del rapporto di lavoro da tempo determinato a tempo indeterminato (Capo B del bando). In tale ultimo caso l'Agenzia integra l'incentivo fino al 100% del costo salariale lordo inizialmente ammesso.

Agevolazione

Per i disabili che abbiano una riduzione della capacità lavorativa superiore al 79%, il contributo sarà erogato per assunzioni a tempo determinato di almeno 12 mesi, mentre per le persone con disabilità intellettiva e psichica che comporti una riduzione della capacità lavorativa superiore al 45%, l'incentivo sarà corrisposto per assunzioni a tempo determinato di almeno 6 mesi e massimo 12 mesi.

L'incentivo è riconosciuto per tutta la durata del contratto a tempo determinato, comunque per non più di 12 mesi, ed è pari:

  • al 60% del costo salariale lordo presunto per i datori di lavoro non soggetti agli obblighi di assunzione di cui alla legge n. 68/1999 e per quelli obbligati che assumono oltre la quota d'obbligo;
  • al 40% del costo salariale lordo presunto per i datori di lavoro soggetti agli obblighi di assunzione di cui alla legge n. 68/1999;
  • in caso di trasformazione del rapporto di lavoro da tempo determinato a tempo indeterminato, tali percentuali vengono integrate fino al 100%

Destinatari dell'incentivo

Datori di lavoro privati, soggetti o meno all'obbligo di assunzione di persone disabili a prescindere dalla circostanza che abbiano o meno la natura di imprenditore (compresi i professionisti).

Enti pubblici economici (EPE)

Utilizzatori, in caso di contratto di somministrazione con missione pari ad almeno 12 mesi

  • che hanno assunto o assumeranno lavoratori disabili presso sedi di lavoro ubicate in Emilia-Romagna
  • se obbligati all'assunzione di persone disabili, ottemperanti, anche mediante l'assunzione incentivata, sia al momento della presentazione della domanda che al momento della eventuale erogazione del contributo.

In caso di trasformazione del rapporto di lavoro da tempo determinato a tempo indeterminato, per il quale l'Agenzia regionale per il lavoro ha già riconosciuto, oppure è in corso di istruttoria, l'ammissibilità della domanda di contributo per l'assunzione a termine, è possibile richiedere l'integrazione dell'incentivo precedentemente concesso nella misura e per la durata per cui è stato concesso - fino alla copertura massima del 100% del costo salariale lordo.

Assunzione

L'incentivo potrà essere fruito per le assunzioni a tempo determinato ai sensi della L. 68, anche a tempo parziale, avvenute a partire dal 01/02/2021.

I lavoratori devono essere iscritti ad uno degli uffici del Collocamento Mirato dell'Emilia Romagna.

In ogni caso l'assunzione deve essere avvenuta, o dovrà avvenire, mediante rilascio del nulla osta da parte dell'Ufficio per il Collocamento Mirato di riferimento ad esclusione dell'ipotesi di datori di lavoro che, alla data dell'assunzione, non sono obbligati ai sensi della Legge n. 68/1999.

Modalità operativa

Le domande di contributo possono essere presentate fino alle ore 12.00 del 31 dicembre 2022 secondo 4 finestre temporali:

1° FINESTRA: domande pervenute tra il 03/01/2022 e il 31/03/2022: avvio del procedimento dal 1 aprile 2022

2° FINESTRA: domande pervenute tra il 1/04/2022 e il 30/06/2022: avvio del procedimento dal 1 luglio 2022

3° FINESTRA: domande pervenute tra il 1/07/2022 e il 30/09/2022: avvio del procedimento dal 3 ottobre 2022

4° FINESTRA: domande pervenute tra il 1/10/2022 e il 31/12/2022: avvio del procedimento dal 2 gennaio 2023.

La procedura si svolge secondo l'ordine cronologico di presentazione.

La domanda deve essere inviata esclusivamente via PEC a: arlavoro.servipl@postacert.Regione.Emilia-Romagna.it.

Normativa

Determinazione dirigenziale n. 1437 del 07/12/2021

Link