Bando Transizione Energetica - Anno 2024 (CAR 28761)

Precompilazione della domanda in Telemaco dal 8 aprile (codice bando 24TE)
Stato
Aperto
Tipologia di bando Agevolazioni, finanziamenti, contributi
Destinatari
  • Imprese
Ente
  • Camera di Commercio di Modena
Data di pubblicazione 28/02/2024
Scadenza termini partecipazione 08/05/2024 18:00
Chiusura procedimento 09/05/2024
Consulta gli approfondimenti

Contributi a fondo perduto (voucher) per progetti che prevedono la consulenza e la formazione, da parte di figure altamente qualificate e competenti, finalizzati a favorire l'ottimizzazione e la razionalizzazione dei consumi energetici riducendo l'impatto ambientale delle attività e l'emissione di gas clima-alteranti.

Le risorse stanziate dalla Camera di commercio per l'intervento sono pari ad euro 200.000,00.

I voucher avranno un importo pari al 50% delle spese ammissibili, per un importo massimo unitario di euro 5.000,00. È previsto un importo minimo di investimento pari a euro 3.000,00.

Alle imprese in possesso del rating di legalità, in corso di validità al momento della domanda e fino alla erogazione del voucher, verrà riconosciuta una premialità di euro 250,00 nel rispetto dei pertinenti massimali "de minimis".

Sono ammissibili le seguenti spese:

  1. consulenza specialistica per favorire la razionalizzazione dell'uso di energia da parte delle imprese, mediante interventi di efficienza energetica e/o sistemi di autoproduzione FER, anche attraverso la partecipazione delle imprese alle CER;
  2. consulenza finalizzata all'introduzione di software per l'implementazione di sistemi, strumenti o applicativi per la raccolta, l'analisi, il controllo e la condivisione dei dati relativi ai consumi energetici;
  3. attività di formazione di durata non inferiore a 40 ore totali, finalizzata al conseguimento della qualifica di Energy manager per risorse umane impiegate stabilmente all'interno dell'impresa;
  4. acquisto di beni e attrezzature strettamente funzionali all'efficientamento energetico nel limite massimo del 50% dei costi ammissibili.

Sono ammissibili le spese sostenute dal 01/01/2024 fino al momento della rendicontazione che dovrà avvenire entro 120 giorni dalla data del provvedimento di concessione del contributo.
L'agevolazione è concessa in base al regime "de minimis" e non è cumulabile con altri interventi agevolativi per gli stessi costi ammissibili.

Destinatari

Beneficiari dei contributi sono le micro, piccole e medie imprese.

I soggetti beneficiari devono possedere tutti i requisiti previsti dal bando al momento della presentazione della domanda e fino alla liquidazione dell'aiuto.

Prima dell'invio della domanda si invita a condurre le opportune verifiche:

  • di regolarità del pagamento del diritto annuale presso il competente ufficio Diritto Annuale: diritto.annuale@mo.camcom.it;
  • di regolarità del DURC - Documento di Regolarità contributiva.

Modalità operativa per la presentazione della domanda

Le domande devono essere inviate dalle ore 10:00 del 16/04/2024 alle ore 18:00 del 8/05/2024 esclusivamente in modalità telematica, con firma digitale del titolare/legale rappresentante dell'impresa.
Si consiglia di leggere attentamente la "Guida alla compilazione della pratica telematica", in cui sono contenute le istruzioni tecniche per la gestione degli allegati. Sarà possibile precompilare il modello base della pratica telematica a partire dal 8 aprile 2024, scegliendo in Telemaco il bando identificato con il codice 24TE.

La trasmissione della domanda dovrà avvenire mediante la piattaforma Telemaco.

Si ricorda che l'iscrizione a Telemaco sarà operativa dopo 48 ore dalla registrazione. Si informa che, in attuazione di quanto previsto dal D.L. n. 76/2020 (Decreto Semplificazioni), i nuovi Utenti possono registrarsi al Servizio Telemaco esclusivamente tramite SPID (Sistema Pubblico di Identità Digitale), CIE (Carta di Identità Elettronica) o CNS (Carta Nazionale dei Servizi).

Per l'acquisizione della firma digitale è possibile prenotare appuntamento tramite il servizio di prenotazione on line.

L'invio della domanda potrà essere effettuato anche da un intermediario abilitato alle operazioni Telemaco.

Alla pratica telematica dovrà essere allegata la seguente documentazione:

  • Modello base generato dal sistema;
  • Modulo di domanda pubblicato tra gli allegati, compilato in ogni sua parte a pena di esclusione. Si precisa che per assolvere l'imposta di bollo (16,00 euro) in modo virtuale sarà possibile utilizzare esclusivamente il borsellino Telemaco oppure PagoPA
  • Preventivi di spesa o le fatture già emesse purché non antecedenti la data del 01/01/2024
  • Dichiarazione del fornitore secondo quanto previsto dall'art. 7 (una dichiarazione per ogni fornitore). Non sono richiesti requisiti specifici per i soli fornitori di beni ed attrezzature;
  • Eventuale Attestazione di Prestazione Energetica (A.P.E.) riferita alla situazione iniziale dell'impresa qualora venga richiesto il punteggio relativo al miglioramento della classe energetica previsto dall'art.11.

Successivamente al superamento dell'istruttoria amministrativa-formale, la selezione dei progetti avverrà con procedura valutativa a graduatoria secondo il punteggio assegnato sulla base dei criteri stabiliti dal bando.

L'approvazione della graduatoria dei beneficiari dei contributi avviene non oltre 30 giorni dalla scadenza del termine di presentazione delle domande, ovvero entro il 7/06/2024.

Rendicontazione

L'impresa dovrà inviare la pratica di rendicontazione, esclusivamente in modalità telematica, con firma digitale del legale rappresentante dell'impresa, entro e non oltre 120 giorni dalla data della Determinazione di concessione del contributo.

Alla rendicontazione dovrà essere allegata la seguente documentazione:

  • un nuovo modello base, che andrà agganciato alla domanda di contributo mediante l'indicazione del nr. di protocollo della stessa
  • la dichiarazione sostitutiva dell'atto di notorietà in cui siano indicate le fatture e gli altri documenti contabili aventi forza probatoria equivalente riferiti alle attività e/o agli investimenti realizzati, con tutti i dati per la loro individuazione e con la quale si attesti la conformità all'originale delle copie dei medesimi documenti di spesa;
  • copia delle fatture e degli altri documenti di spesa, debitamente quietanzati; tali documenti, per essere ammissibili, dovranno riportare il Codice Unico del Progetto C.U.P. comunicato al beneficiario dall'ente camerale in sede di concessione del contributo. In caso di fatture emesse prima di tale comunicazione, l'impresa beneficiaria dovrà provvedere all'integrazione per l'apposizione del CUP secondo le modalità fornite dall'Agenzia delle Entrate nella risposta ad interpello n. 438/2020; al momento della presentazione del consuntivo di spesa i beni/servizi dovranno risultare interamente pagati;
  • copia dei pagamenti effettuati esclusivamente mediante transazioni bancarie verificabili (ri.ba, bonifico, ecc.); non saranno ammesse spese effettuate in contanti o tramite assegni
  • nel caso dell'attività formativa, dichiarazione di fine corso, copia dell'attestato di frequenza per almeno l'80% del monte ore complessivo, copia del Registro delle presenze riportante le firme dei docenti e dei partecipanti;
  • in caso di richiesta del punteggio aggiuntivo per il miglioramento della prestazione energetica, Attestazione di Prestazione Energetica (A.P.E.) riferita alla situazione finale dell'impresa per dimostrare il passaggio della classe energetica;
  • relazione finale di consuntivazione delle attività realizzate;
  • dichiarazione di assoggettabilità alla ritenuta 4%.

Normativa

Delibera di Giunta n. 25 del 28 febbraio 2024 di approvazione del "Bando transizione energetica 2024"

Link

Contatti

Ufficio Punto Impresa Digitale
tel. 059 208 501
pid@mo.camcom.it

Ufficio Segreteria Generale
tel. 059 208 800