Seguici su

Scomparso Dario Mengozzi, Presidente Camera di Commercio di Modena dal 1974 al 1984 e di Unioncamere Nazionale

Il Presidente, Giuseppe Molinari, la Giunta, il Consiglio, il Segretario Generale e la struttura tutta della Camera di Commercio di Modena esprimono profondo cordoglio

Nella notte di lunedì 30 marzo 2020 di Dario Mengozzi, uomo delle istituzioni, dello sviluppo, della solidarietà e della giustizia sociale.

Dario Mengozzi ha assunto la guida dell'Unione provinciale delle cooperative di Modena nel 1969 (carica che ha ricoperto fino al 1983) e dell'Ufficio nazionale DC per i problemi della cooperazione.

Nel 1974 è stato eletto presidente della Camera di Commercio di Modena, carica che ha ricoperto fino al 1984. Appena insediatosi ha dovuto affrontare la grave crisi economica di alcune delle più importanti industrie modenesi - la fabbrica di auto sportive "Maserati", le "Fonderie di Modena" e la fabbrica di serrature "Corni" - puntando alla maggiore collaborazione possibile tra gli enti locali (oltre alla Camera di commercio, anche l'amministrazione comunale e provinciale di Modena) e i rappresentanti dei lavoratori, in modo da trovare una soluzione condivisa alla grave situazione venutasi a creare. In quegli anni si è occupato, tra l'altro, della costituzione della nuova sede della Borsa Merci, dello spostamento della Fiera di Modena in località Bruciata e della costituzione della nuova sede del Centro doganale di Campogalliano.

È stato presidente nazionale di Unioncamere dal 1979 al 1983. Nello stesso periodo ha ricoperto anche la carica di presidente della CERVED, Società di informatica delle Camere di Commercio italiane.

Dal 1978 al 1980 è stato componente del CNEL, Consiglio nazionale dell'Economia e del Lavoro. A Modena, dal 1979 al 1987, è stato componente del consiglio di amministrazione della Cassa di Risparmio di Modena.