Seguici su

Tasso di sopravvivenza - Imprese femminili - IER - Gow 2016 - Modena Economica n. 1/2016

Newsletter del 11/03/2016

Resistere alle avversità nel primo anno d'impresa
80 nuove imprese su 100 ce la fanno. Migliora di due punti il tasso di sopravvivenza delle iscritte nel Registro camerale di Modena.    
Misurare la natalità imprenditoriale in un sistema economico è senz'altro interessante, tuttavia è fondamentale poter conoscere anche la capacità delle nuove imprese di resistere nel tempo, superando le difficoltà che incontrano. L'indicatore sintetico che può essere utilizzato è il tasso di sopravvivenza, che misura il numero delle imprese attive nate ad esempio nel triennio precedente e che risultano ancora vive uno, due o tre anni dopo. Prendendo a riferimento il 2012, in provincia di Modena emerge che dopo un anno il 79% delle nuove nate era ancora in vita, dopo due anni tale percentuale scende al 70,1% e a distanza di tre anni è solo del 63%.

Sempre più rosa l'imprenditoria modenese
In provincia di Modena aumentano le imprese a conduzione femminile. Commercio, agricoltura e manifatturiero i settori con la maggiore concentrazione.
Nel 2015, in provincia di Modena, sono aumentate le imprese registrate a conduzione femminile, cioè quelle imprese in cui le donne sono titolari o rappresentano la maggioranza dei soci. Passano infatti da 15.012 al 31/12/2014 a 15.210 alla fine del 2015, con un tasso di incremento pari all'1,3%, mentre le imprese totali sono pressoché stabili (+0,1%). Le imprese femminili attive (cioè che hanno dichiarato l'inizio effettivo dell'attività) sono 13.914, anch'esse in aumento dello 0,9% nell'anno 2015. La provincia di Modena è caratterizzata da un tasso di femminilità (cioè imprese a conduzione femminile confrontate con il numero di imprese totali) pari al 21,0%, inferiore a quello italiano (22,4%), ma superiore a quello regionale (20,7%).
Riguardo ai settori di attività, nella provincia di Modena le imprese femminili sono concentrate nel commercio con una quota del 25,3% sul totale del settore, seguito dall'agricoltura (15,3%), e dall'industria manifatturiera con il 12,7%. Più bassa è la quota delle imprese di "alloggio e ristorazione" (8,7%), cosi come quella delle attività immobiliari (7,5%). Di rilievo è il comparto delle servizi alla persona, dove la presenza femminile è cospicua nei negozi di parrucchiere (1.183 pari al 77,6%), seguiti dalle lavanderie (12,3%) e dalle "agenzie matrimoniali e tatuaggi" (4,7%).

Intelligent Export Report - IER
Attivo un nuovo servizio dedicato alle imprese esportatrici che intendono analizzare le opportunità di business sui mercati internazionali    
IER - Intelligent Export Report è un nuovo servizio realizzato dal Centro studi e ricerche di Unioncamere Emilia-Romagna, in collaborazione con il sistema delle Camere di commercio della regione, per fornire alle PMI uno strumento strategico per l'internazionalizzazione.
IER analizza i dati relativi alle esportazioni delle singole imprese incrociati con i flussi commerciali mondiali (Fonte Istat) e i dati di bilancio depositati da tutte le imprese del mondo (oltre 150 milioni) (Fonte Trade Catalyst Bureau Van Dijk).
In questo modo il servizio consente di misurare l'esportabilità dei prodotti aziendali, fino a un dettaglio di 5mila prodotti a livello mondiale e 8mila a livello nazionale.

Unioncamere E-R. alla GOW 2016: Get Online Week
Tre appuntamenti a Bologna: il 14 marzo si parla di social, il 16 di banda larga, il 18 di big data     
La “Get Online Week” http://getonlineweek.eu è una manifestazione patrocinata dalla Commissione Europea promossa dall’Associazione Telecenters Europe a cui la Regione Emilia-Romagna e il progetto Pane e Internet (di cui Unioncamere Emilia-Romagna è partner) aderiscono tramite l’agenzia Ervet.
L’appuntamento di lunedì 14 marzo (ore 14.30-17.30) sul tema ”I lavori digitali con i social media e le opportunità per le piccole imprese” in collaborazione con Connecting Managers prevede una sezione interattiva tra imprese e studenti con moderatore Sara Caminati.
“Banda Ultra Larga e Cloud”, è il tema dell’evento organizzato da Unioncamere Emilia-Romagna, in collaborazione con VM Sistemi SpA e IBM Italia, nel pomeriggio di mercoledì 16 marzo (dalle ore 15 alle 17:30 ).
Chiuderà il ciclo venerdì 18 marzo (ore 15.30-18) il tema ”Analista Big Data”, a cura di IFOA sede di Bologna sulla figura professionale dell’Analista Big Data presentata attraverso testimonianze aziendali.

On line Modena Economica
Periodico della Camera di Commercio di Modena - n. 1/2016 gennaio-febbraio