Seguici su

Export - Excelsior - Rapporto economia regionale

Newsletter del 18/12/2015

Export della provincia di Modena: continua l'andamento positivo
Da gennaio a settembre 2015 si sono registrate vendite estere per 8.826 milioni con un incremento del +3,7% rispetto all'importo di 8.512 milioni di euro esportati nel corrispondente periodo 2014. Leggermente più dinamico l'andamento dell'Emilia Romagna (+3,9%), e anche quello nazionale (+4,2%).
Sono quasi tutte di segno positivo le variazioni dell'export delle regioni italiane, con in testa alcune regioni centro-meridionali come il Lazio (+13,0%), la Calabria (+11,5%) e il Molise (+9,4%). Il Nord tiene con Piemonte (+8,7%) e Friuli Venezia Giulia (+6,0%), mentre segna il passo la Lombardia a causa della diminuzione di Milano (-1,2%). Negative solamente quattro regioni: Sicilia (-9,1%), Liguria (-5,3%), Marche (-2,7%) e Puglia (-0,4%).
Quasi tutte le province dell'Emilia Romagna mostrano andamento positivo tranne Ravenna (-2,7%) e Forlì (-2,3%). Le più performanti invece sono Parma (+7,9%), Forlì-Cesena (+6,9%) e Ferrara (+6,6%). Modena rimane al quinto posto per incremento percentuale e seconda provincia dopo Bologna per valore totale di esportazioni.

In forte aumento le previsioni di assunzione in provincia di Modena nel quarto trimestre 2015
In base ai dati dell'indagine trimestrale Excelsior, svolta da Unioncamere e Ministero del Lavoro, in provincia di Modena è previsto un incremento tendenziale dei contratti attivati nel 4° trimestre dell'anno, con una variazione percentuale superiore di 34 punti a quella nazionale. Nella provincia i nuovi contratti saranno infatti 3.140, il 44% in più rispetto allo stesso trimestre dell'anno precedente. Questo andamento tendenziale positivo è il risultato di un aumento del 40% delle assunzioni direttamente effettuate dalle imprese e di un incremento del 61% dei contratti atipici. In termini assoluti, in questo trimestre le assunzioni effettuate dalle imprese saranno pari a 2.360 unità (75% dei contratti totali), mentre i contratti atipici dovrebbero attestarsi sulle 780 unità (25%).

Economia in crescita secondo il Rapporto sull'economia regionale 2015
Il 2015 si chiude con la ripresa dell'economia regionale, che procede con un passo più sostenuto rispetto alla crescita dell'Italia; è' quanto emerso dalla presentazione dei dati del Rapporto sull'economia regionale 2015 realizzato da Unioncamere e Regione Emilia-Romagna.
In un contesto di rallentamento della crescita dell'economia mondiale nell'anno in corso, che dovrebbe leggermente riprendersi nel 2016, nei primi nove mesi dell'anno la produzione dell'industria manifatturiera aumenta in regione dell'1,4%.
Il volume d'affari dell'edilizia ha invertito la tendenza ed è salito del 2,1%. Nell'ambito dei servizi, l'iniziale ripresa dei consumi ha permesso alle vendite del commercio al dettaglio di crescere dello 0,5%. Ancora positiva la tendenza sui mercati esteri.
Le esportazioni sono aumentate nei primi nove mesi del 3,9%.