Seguici su

Pratiche commerciali scorrette con invio di bollettini alle imprese - Alternanza scuola-lavoro - Scenari economie locali - Imprese modenesi con sede all'estero - Imprese a conduzione straniera

Newsletter del 10/02/2017

Pratiche commerciali scorrette con invio di bollettini alle imprese
Si invitano le imprese a fare attenzione in caso di ricevimento di richieste di pagamento ingannevoli.
Maggiori informazioni

Alternanza scuola-lavoro: Sgravi previdenziali per le imprese che assumono stagisti
Dal 1 gennaio 2017, le aziende che assumeranno a tempo indeterminato giovani in possesso di un titolo di studio da non più di 6 mesi e che abbiano svolto presso di loro un periodo di Alternanza Scuola Lavoro, potranno usufruire di un cospicuo sgravio fiscale. Un motivo in più per ospitare studenti in Alternanza Scuola-Lavoro.
Maggiori informazioni.

Gli "Scenari economie locali" di Prometeia prevedono crescita moderata nei prossimi anni
Prometeia ha divulgato l'aggiornamento trimestrale degli "Scenari per le economie locali" rimodulando, in base agli ultimi dati economici, l'andamento e le previsioni per i prossimi anni relative alle variabili macroeconomiche più rappresentative dell'economia nazionale e provinciale.
L'ipotesi su cui si fonda l'ultimo scenario, vede una stasi nella crescita del commercio e dell'economia mondiale, cui seguirà una piccola ripresa nel 2017 e nel 2018. In questo contesto, l'Italia ha sempre avuto una crescita più bassa del resto d'Europa, in particolare dell'area Euro, e nei prossimi due anni continuerà questo trend, con una variazione tendenziale del PIL pari al +0,7% nel 2017 e al +0,8% nel 2018.
Confrontando l'andamento del valore aggiunto di Modena, dell'Emilia Romagna e dell'Italia emerge che la crisi del 2009 ha riportato tutti e tre gli indici quasi a 100, in seguito si nota che Modena mostra gli incrementi maggiori, quasi sempre superiori all'1%, portando così la previsione dell'indice totale a 110,6 nel 2018, mentre l'Emilia Romagna si ferma a 109,6 e il totale Italia viene distanziato a 102,9.
In particolare si prevede che nel 2017 e nel 2018 il valore aggiunto della provincia di Modena crescerà rispettivamente del +1,2% e dell'1,3%, quello dell'Emilia Romagna dell'1,0% e dell'1,2%, mentre la crescita dell'Italia rimarrà inferiore ad 1% (+0,7% e +0,9% le previsioni per i due anni).

Imprese modenesi con sede all'estero: un quarto del fatturato appartiene a loro
Sono 296 le imprese modenesi controllate da società estere, un numero assoluto abbastanza esiguo che tuttavia ha notevole importanza economica in quanto riguarda le imprese maggiori della provincia. Infatti il fatturato totale di tali imprese controllate dall'estero ammonta a 9.829 milioni di euro, pari al 25,6% del fatturato provinciale.
La maggior parte di esse opera nei servizi (32,4%), seguite dal "commercio alloggio e ristorazione" (28,0%), dal metalmeccanico (10,5%) e dalle costruzioni (10,1%). Tuttavia la distribuzione per fatturato ha un peso molto differente, infatti in questo caso al primo posto troviamo la produzione di veicoli, con il 51% del fatturato totale, derivante da alcune delle imprese maggiori della provincia per fatturato che hanno sede all'estero (Ferrari, Maserati e Case New Holland).
Il secondo settore per fatturato risulta il "commercio alloggio e ristorazione", con il 13% del totale, seguito dal metalmeccanico (10%) e dagli "altri servizi" (7%).

Le imprese a conduzione straniera
Le imprese straniere, cioè quelle in cui la maggioranza dei soci è nata all'estero, registrano il maggior incremento rispetto agli altri tipi di impresa, infatti a dicembre del 2016 sono 7.268 pari all'11,0% delle imprese totali modenesi, 208 in più rispetto a dicembre 2015 e con un incremento tendenziale pari a +3,1%.
L'aumento più sensibile è dato dai servizi alle persone che salgono del 7,4%, seguono le attività dei servizi di alloggio e ristorazione (+6,5%) e il commercio all'ingrosso e al dettaglio (+5,3%). Nessun settore risulta in calo, solamente le industrie manifatturiere rimangono pressoché invariate (+0,4%).