Seguici su

Temporary Export Manager sfiora la vittoria

Il progetto a supporto dell'internazionalizzazione delle imprese di Unioncamere e Camere di commercio dell'Emilia-Romagna arriva secondo al "Premio europeo per la promozione di impresa" in Lussemburgo

Alla nona edizione dell'European Enterprise Promotion Awards, raggiunge il podio il "Temporary Export Manager" (TEM) di Unioncamere regionale e Camere di commercio dell'Emilia-Romagna. Il progetto ha portato l'Italia alle spalle dell'Estonia che ha vinto la categoria "Sostegno all'internazionalizzazione delle imprese" con l'iniziativa "Games Founder", un acceleratore di impresa e sviluppo per start up. Nella ristretta rosa dei tre finalisti anche "TechHub Riga" dalla Lettonia. Selezionato su alcune centinaia per la finale che si è svolta nel corso dell'Assemblea Europea delle PMI (SME Assembly) in Lussemburgo, il progetto TEM Temporary Export Manager ha l'obiettivo di diffondere tra le micro e PMI la cultura dell'export e dell'internazionalizzazione, rispondendo all'esigenza di competenze tecniche di cui le aziende necessitano per consolidare la propria attività con operatori esteri. Dal 2011 al 2014 ha coinvolto oltre 150 imprese e quasi 100 junior export manager hanno proseguito la collaborazione con le aziende nelle quali hanno operato. "E' un riconoscimento significativo – commenta Maurizio Torreggiani, presidente di Unioncamere Emilia-Romagna - alla progettualità e alla capacità del sistema camerale emiliano-romagnolo di sostenere le imprese nei processi di internazionalizzazione in stretta connessione a istituzioni e associazioni imprenditoriali. Precorrendo anche i tempi, come dimostra il recente voucher per l'inserimento di temporary export manager del Ministero dello Sviluppo Economico". Per il sistema camerale dell'Emilia-Romagna è stata la seconda finale consecutiva: anche nel 2014 il progetto "Crescere e competere con il contratto di rete" concluse in seconda posizione.