Seguici su

Produzioni DOP-IGP: Modena 2° provincia italiana

Il valore della produzione modenese delle indicazioni geografiche protette supera i 600 milioni e rappresenta un decimo del totale nazionale

I dati di Ismea e Fondazione Qualivita pubblicati nel recente Rapporto sul 2016 certificano Modena come seconda provincia italiana per valore economico delle Indicazioni Geografiche agroalimentari con un importo complessivo di 623 milioni di euro pari al 10% del totale nazionale, generato da ben 15 filiere del food e 9 del comparto wine. Le produzioni che contribuiscono in misura maggiore a questo primato sono l'Aceto Balsamico di Modena IGP (47% del valore provinciale) e il Parmigiano Reggiano DOP (41%) seguiti dalle altre filiere del territorio fra cui Mortadella Bologna IGP, Cotechino Modena IGP, Zampone Modena IGP, Aceto Balsamico Tradizionale di Modena DOP, Prosciutto di Modena DOP, Amarene Brusche di Modena IGP, Pera dell'Emilia Romagna IGP, Ciliegia di Vignola IGP. Per il comparto Wine DOP IGP, Modena conta 9 produzioni che in termini di valore economico dello sfuso generano 34,5 milioni di euro in provincia, collocando la provincia di Modena al 20° posto in Italia e al 1° posto in Emilia-Romagna.