Seguici su

In crescita il mercato immobiliare per le abitazioni

Nel primo trimestre 2017 buoni risultati solo per il comparto residenziale mentre si fermano le compravendite di uffici, negozi e capannoni

Parte bene il mercato immobiliare nel 2017, ma solo per le abitazioni: dopo una chiusura del 2016 col botto (+25% sul 2015), le vendite nel comparto inanellano, nel primo trimestre, un ulteriore +4% sull'analogo periodo dello scorso anno. Registrano, invece, una battuta d'arresto il mercato degli uffici e quello dei negozi, mentre per i capannoni industriali ed artigianali è ancora calma piatta. Tutto ciò, a fronte di un generalizzato ed ulteriore livellamento verso il basso dei prezzi di vendita e affitto.

E' questo, in sintesi, il quadro che emerge dalla consueta indagine sul mercato immobiliare, relativa al primo trimestre, condotta da Fimaa-Confcommercio su un panel di agenzie della provincia di Modena.

Il settore residenziale continua ad essere vivace e le compravendite sono cresciute, nei primi tre mesi, di circa il 4% nel confronto con lo stesso periodo del 2016, mentre i prezzi hanno subito un nuovo calo, che si attesta in media attorno al 2,5%. Nella città capoluogo il costo delle abitazioni di nuova costruzione è compreso tra i 2.050 euro/mq per le zone periferiche e i 3.050 euro/mq per il centro storico, mentre per l'usato completamente ristrutturato si va dai 2.050 euro/mq per il centro a 1.450 euro/mq per la periferia.