Seguici su

Osservatorio sull'agroalimentare dell'Emilia-Romagna

Gli esiti presentati oggi a Bologna: balzo in avanti degli occupati, sale la produzione (+3%) mentre l'export sfiora i 6 miliardi di euro

Si consolida il valore della produzione agricola in Emilia-Romagna, che per il secondo anno consecutivo mette a segno un risultato positivo e si attesta a quota 4,3 miliardi(+3%). Prosegue anche la corsa dell'export agroalimentare, che supera i 5,9 miliardi (+2,4%), con un ritmo di crescita più sostenuto dell'andamento complessivo delle esportazioni regionali. Si rafforzano i segnali di miglioramento dell'occupazione, con gli addetti agricoli che salgono complessivamente a quota 76.000 tra lavoratori autonomi e dipendenti, con un balzo in avanti del 15%. Bene anche l'industria alimentare, che chiude l'anno con il fatturato in crescita (+0,8%) e fa registrare una riduzione del ricorso agli ammortizzatori sociali. L'Emilia-Romagna inoltre è prima in Italia per le attività di integrazione del reddito agricolo: agriturismo, produzione di energia rinnovabile, conto-terzismo e prima lavorazione dei prodotti. Sono alcune delle tendenze che emergono dal Rapporto 2016 sul sistema agroalimentare dell'Emilia-Romagna, frutto della collaborazione tra Regione Emilia-Romagna e Unioncamere regionale, presentato il 6 giugno 2017 a Bologna.

Allegati

Tabella produzioni

 

Presentazione "Osservatorio sull'agroalimentare dell'Emilia-Romagna"

Presentazione "Osservatorio sull'agroalimentare dell'Emilia-Romagna"