Seguici su

Occupazione in flessione nel 2020 ma non per tutti

L'analisi degli addetti delle localizzazioni restituisce una conferma della difficile congiuntura economica ma a sorpresa indica incrementi in diversi settori

Al 31 dicembre 2020 si registrano in provincia di Modena 79.438 localizzazioni attive al Registro Imprese (sedi di impresa e filiali) con una flessione dello 0,4% rispetto alla stessa data del 2019. Gli addetti occupati in queste localizzazioni sono nel complesso 286.505 e riportano un calo dell'1%.

Gli effetti negativi della pandemia sull'occupazione appaiono quindi, tutto sommato, per ora contenuti. Vi sono infatti settori più colpiti e altri dove addirittura si registra nel 2020 un aumento dei lavoratori.

La manifattura è il settore che assorbe oltre un terzo degli addetti e mostra un calo occupazionale annuo del -1,3%. La crisi ha colpito in misura particolare comparti come il commercio che riporta una diminuzione annuale di addetti pari al -2,4% e alloggio/ristorazione con un calo anche più consistente: -3,2%. Nel settore delle attività artistiche, sportive e di intrattenimento la riduzione di addetti si attesta sul -4,9%. Le difficoltà di reperimento del personale, anche a causa delle limitazioni alla circolazione tra Paesi, hanno causato in agricoltura una perdita di addetti del -6,3%.

Ma, come detto, non in tutti settori si registrano dinamiche occupazionali negative, anzi, in quello delle attività finanziarie e assicurative si registra un incremento del +10,2%, nell'istruzione gli addetti crescono del +6,9%, nel trasporto e magazzinaggio del +3,4%, nelle attività immobiliari del +2,5%.

Azioni sul documento

pubblicato il 03/02/2021 ultima modifica 03/02/2021