Seguici su

Le situazioni di crisi d'impresa nel 2015

Tra le procedure concorsuali, diminuiscono i fallimenti ma aumentano i concordati rispetto all'anno precedente. Le aperture di scioglimenti e liquidazioni volontarie sono in netta flessione.

Nell'anno 2015, in base ai dati di Infocamere, sono stati aperti in provincia di Modena 182 fallimenti contro i 204 del 2014, con un calo del -10,8%, variazione superiore alla media nazionale del -5,3%. I settori più colpiti sono stati il manifatturiero con 58 casi, le costruzioni (36), il commercio (31) e i servizi alle imprese (29).

Sempre nel 2015 si è registrata in provincia di Modena l'apertura di 37 concordati e accordi di ristrutturazione del debito, in netto aumento rispetto ai 27 del 2014 (+37%); a livello nazionale si evidenzia invece un decremento del -23,8%. Anche in questo caso i settori più interessati dal fenomeno sono il manifatturiero (12) e le costruzioni (10).

Alla data del 31 dicembre 2015 nel Registro della Camera di Commercio di Modena si contano 1.306 imprese con procedure concorsuali in atto, contro le 1.258 della medesima data dell'anno precedente, con un aumento del +3,8%.

Gli scioglimenti di imprese e le liquidazioni volontarie aperti nell'intero anno 2015 in provincia sono stati 1.252 contro i 1.358 registrati nel 2014; il calo percentuale registrato è pari al -7,8%.

I settori più colpiti sono i servizi alle imprese (277 casi) e il commercio (255 casi); 199 sono le occorrenze registrate nel manifatturiero.

Alla data del 31 dicembre 2015 nel Registro Imprese di Modena le posizioni in fase di scioglimento o liquidazione risultano essere 3.115 con un incremento annuo del +0,4%.