Seguici su

Imprese modenesi con sede all'estero: un quarto del fatturato appartiene a loro

A livello nazionale nel 2016 sono aumentate le operazioni di acquisizione di imprese italiane da parte di investitori esteri, tuttavia ne è diminuito il valore complessivo.

Anche la provincia di Modena non è esente da questo fenomeno, infatti sono 296 le imprese modenesi controllate da società estere, un numero assoluto abbastanza esiguo che tuttavia ha notevole importanza economica in quanto riguarda le imprese maggiori della provincia. Infatti il fatturato totale di tali imprese controllate dall'estero ammonta a 9.829 milioni di euro, pari al 25,6% del fatturato provinciale.

La maggior parte di esse opera nei servizi (32,4%), seguite dal "commercio alloggio e ristorazione" (28,0%), dal metalmeccanico (10,5%) e dalle costruzioni (10,1%). Tuttavia la distribuzione per fatturato ha un peso molto differente, infatti in questo caso al primo posto troviamo la produzione di veicoli, con il 51% del fatturato totale, derivante da alcune delle imprese maggiori della provincia per fatturato che hanno sede all'estero (Ferrari, Maserati e Case New Holland).

Il secondo settore per fatturato risulta il "commercio alloggio e ristorazione", con il 13% del totale, seguito dal metalmeccanico (10%) e dagli "altri servizi" (7%).

Esaminando i primi tredici paesi per numero di imprese modenesi possedute, emerge che la maggior parte di essi appartiene all'Unione Europea, tuttavia il paese che detiene più partecipazioni sono gli Stati Uniti (35 imprese), seguiti dal Lussemburgo (27 imprese) e dai Paesi Bassi (18 imprese). Nondimeno anche paesi in via di sviluppo posseggono quote di imprese modenesi, come la Cina (13 imprese) e la Turchia (4 imprese).

Allegati

Grafici