Seguici su

Gli impieghi, i depositi e gli sportelli bancari

Una analisi della Camera di Commercio sui dati della Banca d'Italia relativi alla provincia di Modena

In base agli ultimi dati della Banca d'Italia, riferiti al 31 dicembre 2012, in provincia di Modena si registra un ammontare di depositi pari a 13.847 milioni di euro, e di impieghi di 25.300 milioni di euro. Rispetto alla stessa data del 2011, i depositi sono aumentati dell'11,8%, mentre gli impieghi sono pressochè invariati (-0,7%).

Pesando i dati in base alla popolazione residente alla stessa data, si evidenzia che i depositi pro capite ammontano a 20.115 euro mentre gli impieghi raggiungono i 36.753, contro una media regionale di 19.337 euro per i primi, e di 32.109 per i secondi. La media nazionale è ancora più bassa: i depositi per abitante ammontano a 16.550 euro, gli impieghi a 28.377.

Operando un confronto con le altre province dell'Emilia Romagna, Modena si colloca al terzo posto nella graduatoria dei depositi pro capite dopo Bologna (ben distanziata con 23.465 euro) e Rimini (20.231). Per quanto riguarda gli impieghi risultiamo superati, ma di poco, soltanto dal capoluogo di regione, Bologna, con 36.951 euro a testa.

Esaminando i diversi comuni del modenese, la graduatoria dei depositi pro capite è guidata dal comune capoluogo (Modena, 31.557 euro per abitante), seguita da Sassuolo (28.301), Mirandola (25.148), Vignola (21.916), Carpi (20.832) e Cavezzo (20.588). Tutti gli altri comuni hanno un valore pro capite inferiore alla media provinciale.

Per quanto concerne gli impieghi per abitante, primeggia sempre il capoluogo con un valore quasi doppio della media provinciale (65.854), seguito da Sassuolo (60.951), Mirandola (42.627), Maranello (39.190) e Vignola (39.002) che si collocano al di sopra della media provinciale lasciando al di sotto tutti gli altri comuni.

Gli sportelli bancari attivi in provincia di Modena al 31/12/2012 sono 477 ovvero 6,9 ogni 10 mila abitanti. Rispetto al 31/12/2011 sono diminuiti di 13 unità (-2,6%). La densità media regionale è superiore (7,9 sportelli ogni 10 mila abitanti), mentre quella nazionale è inferiore (5,5). Rispetto alle altre province della regione, Modena risulta al penultimo posto della graduatoria, prima di Ferrara (6,4) e ben al di sotto di chi ricopre il vertice, Rimini, con 9,2 sportelli ogni 10 mila abitanti.