Seguici su

Export: Emilia-Romagna sul tetto d'Europa

Prima in Italia per export procapite e, assieme a Veneto e Lombardia, tra le regioni più esportatrici della UE. Modena tra le province più virtuose.

Emilia-Romagna, Veneto e Lombardia sono le locomotive che trainano l'export dell'Italia, che per il WTO è il decimo paese esportatore nel mondo. Questo il risultato di uno studio realizzato congiuntamente da ICE, Università dell'Aquila e Università di Bari, che è stato recentemente pubblicato nell'ultimo annuario sul commercio estero italiano a cura di ICE e Istat. La ricerca mira a individuare le regioni europee più dinamiche in termini di commercio internazionale e indica nel nord Italia, in particolare nelle tre regioni citate il traino per l'export dell'intero Paese: a Emilia-Romagna, Veneto e Lombardia fa capo infatti oltre la metà delle vendite estere italiane (55%). Considerando nel dettaglio l'export procapite, le tre regioni ben figurano rispetto ai principali competitor europei e anzi si posizionano ai livelli dei Lander più sviluppati della Germania quali la Baviera, il Baden-Wuttemberg, la Renania settentrionale-Vestfalia.

L'Emilia-Romagna in particolare, con oltre 12,5 mila euro annuali di export procapite (nel biennio 2015-2016) risulta la prima regione italiana, e vanta un valore ben superiore rispetto alla media delle 77 regioni europee analizzate nello studio, pari a 7,6 mila euro, e quasi doppio della media italiana che si attesta sui 6,8 mila euro.

La provincia di Modena, ottava nella graduatoria delle province italiane per ammontare di export nel 2016, ha un valore procapite di vendite estere stimato in 16.954 euro (sempre nel biennio 2015-2016), che può definirsi particolarmente elevato se si considera che risulta essere il 35% in più della media regionale e il 148% in più di quella nazionale.

Se si considerano le dieci province maggiormente esportatrici d'Italia in valore assoluto, si scoprono valori di export procapite nettamente inferiori a quello modenese che vanno dai 9,6 mila di Torino (seconda in graduatoria) ai 13,6 mila di Treviso (che ci precede di un posto nella classifica). Anche la prima provincia esportatrice italiana, Milano, ha un export procapite relativamente contenuto (11,8 mila euro). Nella top-ten soltanto Vicenza ci precede con 19,5 mila euro di esportazioni per residente.

Export procapite delle province dell'Emilia-Romagna e delle prime dieci province esportatrici italiane

Province
dell'Emilia-Romagna
Export procapite
(Euro)
Piacenza 14.222
Parma 14.046
Reggio nell'Emilia 17.600
Modena 16.954
Bologna 12.727
Ferrara 6.749
Ravenna 9.231
Forlì-Cesena 8.267
Rimini 6.032
Emilia-Romagna 12.524
ITALIA 6.828
Prime dieci province italiane
per export 2016
Export procapite
(Euro)
Milano 11.790
Torino 9.644
Vicenza 19.475
Brescia 11.535
Bergamo 12.906
Bologna 12.727
Treviso 13.596
Modena 16.954
Firenze 10.673
Varese 11.177

Nota: export procapite medio del biennio 2015-2016
Fonti: Export Annuario ISTAT-ICE; Popolazione Istat

Link

Annuario ICE