Seguici su

Occupazione: 6.290 ingressi previsti dalle imprese modenesi in settembre

Il ritorno dalla pausa estiva vede un quasi un raddoppio nelle previsioni di assunzione delle imprese

Il Sistema Informativo Excelsior promosso da Unioncamere in collaborazione con l'Agenzia Nazionale per le Politiche Attive del Lavoro e le camere di commercio italiane, ha pubblicato il bollettino previsionale relativo al mese di settembre 2018, con una approfondita analisi delle entrate programmate dalle imprese.

In provincia di Modena sono previste a settembre 6.290 assunzioni di personale, con un aumento dell'82,8% rispetto ad agosto. Nel trimestre settembre-novembre gli ingressi programmati sono nel complesso 16.580. In Emilia-Romagna settembre vedrà il collocamento di 36.300 unità di personale, mentre in Italia saranno 415.000.

Nel modenese la quota di imprese che ha dichiarato l'intenzione di effettuare assunzioni in settembre è ritornata ai valori pre-vacanzieri (19,8%) dopo che in agosto era scesa all'11,4%. Per il 69% si tratterà di lavoratori dipendenti. Nel 77% dei casi le entrate previste saranno con contratti da lavoratori dipendenti e tra di essi il 23% sarà a tempo indeterminato, mentre il 45% a tempo determinato. Le altre forme contrattuali utilizzate sono per il 19% somministrazione, 3% altri non dipendenti e 1% co.co.co.

Le entrate si concentreranno per il 58% nel settore dei servizi e per il 72% nelle imprese con meno di 50 dipendenti. Il 20% sarà destinato a profili high skill (ossia dirigenti, specialisti e tecnici), quota inferiore alla media nazionale (26%). Il 12% degli ingressi sarà relativo a personale laureato.

Per una quota pari al 32% le assunzioni riguarderanno giovani con meno di 30 anni. Nel 69% delle ricerche di personale viene richiesta esperienza professionale specifica o nello stesso settore. In 29 casi su 100 le imprese prevedono di avere difficoltà a trovare i profili desiderati.

Link

Indagini Excelsior