Seguici su

Excelsior: a febbraio rallentano le assunzioni, 5.150 gli ingressi previsti dalle imprese modenesi

Tornano ai livelli consueti le previsioni di assunzioni, ridimensionando la ricerca di lavoro somministrato

Il Sistema Informativo Excelsior promosso da Unioncamere in collaborazione con l'Agenzia Nazionale per le Politiche Attive del Lavoro e le Camere di Commercio italiane, ha pubblicato il bollettino previsionale relativo al mese di febbraio 2019, analizzando le entrate programmate dalle imprese.

Dopo l'exploit di gennaio, si ridimensionano le previsioni di entrate delle imprese, ritornando ai consueti livelli mensili. Ad esempio in Italia si presume ci saranno entrate pari a 334.000 persone, con una diminuzione del -24,4%, in regione tale percentuale scende al -30,1% con 30.700 ingressi previsti; mentre in provincia di Modena si assumeranno 5.150 persone, con un calo del -36,2%. Più contenuta è la discesa della quota di imprese che intendono assumere, che a Modena si ferma al -10,9%, in questo modo ben il 16,0% del totale imprese modenesi prevede nuovi ingressi di personale.

Nel totale del trimestre febbraio – aprile 2019 le entrate programmate sono nel complesso 17.090.

Si ridimensiona la quota di lavoratori somministrati rispetto al totale, tornando al 26%, mentre per converso salgono al 73% i lavoratori dipendenti, di cui il 40% a tempo determinato e il 23% a tempo indeterminato.

Le entrate sono ancor più concentrate nell'industria (45,2%) e, seguito a distanza, nei servizi alle imprese (19,0%) inoltre la quota maggiore sarà assunta dalle imprese fino a 49 dipendenti (60,8%). A febbraio sarà inferiore, rispetto ai mesi precedenti, la quota richiesta di laureati (9,0%), mentre sale al 21% la scuola dell'obbligo.

I giovani fino a 29 anni saranno ricercati nel 28,5% dei casi e l'esperienza è gradita nel 65,5% delle segnalazioni, infine, con la minor richiesta di personale, scende un po' la difficoltà di reperimento, che a febbraio si ferma al 37,7% delle entrate.

Link

Indagini Excelsior