Seguici su

Registro Imprese della Camera di Commercio: in aumento sia le attive che le registrate al 31/12/2011

Il saldo della natimortalità del 2011 è positivo: +697 posizioni. In flessione le iscrizioni ma soprattutto le cancellazioni rispetto al 2010. La maggior crescita deriva dai servizi, pressoché stabile il manifatturiero, in lieve calo costruzioni ed agricoltura.

Infocamere ha divulgato i dati relativi alle imprese iscritte al Registro Imprese delle Camere di Com-mercio nell'anno 2011. In provincia di Modena sono presenti 75.504 imprese registrate al 31 dicembre 2011, con un tasso di crescita annuo dello 0,93% (+0,48% nel 2010). Modena si posiziona così al ventisettesimo posto nella classifica delle province italiane, con un tasso di crescita superiore sia alla media nazionale (0,82%), che a quella regionale (0,46%).

Nell'anno 2011 il saldo tra iscrizioni e cessazioni è stato di +697 imprese, derivante da 4.914 iscrizioni e 4.217 cessazioni (escluse le cessazioni d'ufficio, pari a 112). Tuttavia tale saldo positivo non deriva da un aumento delle imprese iscritte, ma da una diminuzione delle imprese cessate, che calano del -12,7%, mentre le iscritte diminuiscono del -5,3%.

Considerando solamente le imprese attive, il saldo al 31/12/2011 è pari a +420 imprese rispetto alla stessa data dell'anno precedente, con una crescita dello 0,62%.

Per ciò che riguarda la forma giuridica, si conferma il rafforzamento della struttura imprenditoriale della provincia, con un incremento del +2,2% delle società di capitali, a fronte di una diminuzione del -0,8% delle società di persone. Anche le imprese individuali sono in leggero aumento (+0,7%). Si registra inoltre una crescita delle ‘altre forme giuridiche' (+3,5%).

Esaminando la variazione del numero delle imprese attive, emerge un aumento del +0,62%: i servizi danno il maggior impulso, con uno sviluppo dell'1,37%, l'industria è in leggera crescita (+0,50%), mentre risultano in lieve calo le costruzioni (-0,50%) e l'agricoltura (-0,82%).
Più nel dettaglio, le produzioni che segnalano i maggiori incrementi nel numero di imprese attive sono la riparazione e manutenzione (+9,52%) e la fabbricazione di autoveicoli (+6,25%), mentre le diminuzioni più rilevanti sono nella fabbricazione di articoli in pelle (-5,79%) e nella stampa e riproduzione di supporti registrati (-4,26%). Le imprese dei settori portanti della provincia sono pressoché stabili: -0,38% per il tessile abbigliamento, -0,69% per la ceramica, -0,20% nel metalmeccanico e, unico settore in netto aumento, l'alimentare con +1,16%.
I settori dei servizi registrano quasi tutti segni positivi: degni di nota sono la produzione di software (+4,79%), le attività professionali scientifiche e tecniche (+5,67%) e le attività di servizi per edifici e paesaggio (+6,39%). Le diminuzioni più significative si rilevano nei trasporti (-2,88%) e nei servizi di alloggio (-2,24%).

Registro Imprese della Camera di Commercio: in aumento sia le attive che le registrate al 31/12/2011 - Tabelle dati