Camera di Commercio di Modena
Tu sei qui: Home / Tutela del Mercato / Vigilanza prodotti / Magazzini Generali

Azioni sul documento

Magazzini Generali

pubblicato il 15/04/2015 12:55, ultima modifica 15/04/2015 12:59

I magazzini generali sono infrastrutture volte a facilitare ed organizzare gli scambi, con i seguenti compiti:

  • custodia e conservazione delle merci e derrate depositate;
  • rilascio ai depositanti, che ne facciano espressa richiesta, di speciali titoli di commercio col nome di "fede di deposito" e "nota di pegno"
  • vendita volontaria o forzata ai pubblici incanti delle merci depositate.

Destinatari

Gli imprenditori che intendono attivare un magazzino generale.

Modalità operativa

Le imprese che vogliono istituire ed esercitare un magazzino generale devono presentare al Ministero dello Sviluppo Economico (MISE), per il tramite del Registro delle imprese che trasmette anche allo sportello unico per le attività produttive (SUAP), la segnalazione certificata di inizio dell'attività (SCIA) corredata dalla prescritta documentazione.

La semplificazione nel procedimento per l'apertura, modificazione, ampliamento ed esercizio di un magazzino generale è disposta da D.lgs. 6 agosto 2012 n. 147 (art.18) che ha trasformato il precedente regime autorizzatorio in Segnalazione Certificata di Inizio Attività (SCIA).

Il MISE non adotta più decreti di autorizzazione all'esercizio di un magazzino generale, ma riceve le SCIA presentate dalle imprese interessate e dispone la pubblicazione sul sito ai sensi dell'art. 32 della legge 18 giugno 2009, n. 69.

Ministero dello Sviluppo Economico - Magazzini Generali - Segnalazioni e chiarimenti

Il Ministero dello sviluppo economico esegue gli accertamenti e le verifiche necessarie, anche avvalendosi della cooperazione delle camere di commercio, nei termini previsti dall'articolo 19 della legge n. 241 del 1990. Tali accertamenti verranno effettuati, di concerto col Ministero dell'economia e delle finanze - Agenzia delle dogane -, quando si tratti di magazzini generali destinati a ricevere merci estere.

Vigilanza

Alla Camera di Commercio, è attribuita la vigilanza sui magazzini fiduciari privati e doganali esistenti nella propria circoscrizione.

Per i magazzini doganali la vigilanza è esercitata di intesa con la competente autorità doganale.

Il controllo è volto ad accertare l'esattezza delle situazioni mensili dei magazzini generali;

di vigilare se le merci depositate e specialmente quelle coperte dalla fede di deposito e dalla nota di pegno siano custodite e conservate a dovere.

Normativa

  • R.D.L. 1 luglio 1926, n. 2290: -Ordinamento dei magazzini generali- (Convertito, con modificazioni, nella legge 9 giugno 1927, n. 1158) e succ. modificazioni
  • R.D. 16 gennaio 1927 n. 126 -Approvazione del regolamento generale concernente l'ordinamento e l'esercizio dei magazzini generali e l'applicazione delle discipline doganali ai predetti magazzini generali- e succ. modificazioni
  • D.lgs. 26 marzo 2010 n. 59
  • D.lgs. 6 agosto 2012 n. 147

Link

Ministero dello Sviluppo Economico - Magazzini Generali

Pagamenti on line

Pagamenti on line

Sistema di pagamento dei servizi camerali
« dicembre 2017 »
dicembre
lumamegivesado
123
45678910
11121314151617
18192021222324
25262728293031
Modena Economica

N. 5 settembre - ottobre 2017

Info - Contatti

n. 5 Settembre / Ottobre 2017

Certificati e visure ora anche in lingua inglese

Fatturazione Elettronica P.A.

    Amministrazione Trasparente

Area Amministratori

 

 

Area riservata
Fatti riconoscere
Standard

Powered by Plone ®

Camera di Commercio

C.F. e Partita Iva 00675070361
Tel. 059208111 - URP
Iban IT98K0503412900000000006700
Contabilità speciale Banca d'Italia: 0319324
Fatt. elettronica - Cod. univoco: XECKYI
PEC: