Camera di Commercio di Modena
Tu sei qui: Home / Promozione / Iniziative e Progetti / news / Convegno: "Il nuovo Piano Nazionale della Logistica 2011-2020 ed i suoi effetti sul territorio dell'Emilia Romagna"

Azioni sul documento

Convegno: "Il nuovo Piano Nazionale della Logistica 2011-2020 ed i suoi effetti sul territorio dell'Emilia Romagna"

pubblicato il 01/04/2011 00:00, ultima modifica 13/12/2013 11:25
archiviato sotto: ,
Il 4 aprile, alle ore 14.30, presso la Sala Panini della Camera di Commercio di Modena si terrà la presentazione regionale del nuovo Piano Nazionale della Logistica durante la quale verranno illustrati i programmi attuativi e le linee strategiche di sviluppo per il territorio emiliano-romagnolo.

L'incontro, aperto al pubblico, è organizzato da Uniontrasporti, in collaborazione con Unioncamere Emilia Romagna e Camera di commercio di Modena, nell'ambito di un Accordo stipulato tra Unioncamere e il Ministero delle Infrastrutture – Consulta Generale per l'Autotrasporto e per la Logistica, volto a promuovere, sviluppare e diffondere presso i sistemi locali di impresa il nuovo Piano Nazionale della Logistica 2011-2020. 

Il convegno rappresenta un'occasione privilegiata per comprendere le modalità attuative e l'impatto operativo delle scelte del Piano sul territorio emiliano-romagnolo, a partire dal sistema produttivo della regione e dagli aspetti infrastrutturali.

Il sottosegretario ai Trasporti Bartolomeo Giachino, Presidente della Consulta nazionale per l'Autotrasporto e per la Logistica, e il prof. Maurizio Riguzzi, membro del comitato scientifico della stessa, illustreranno le strategie previste dal Piano per l'Emilia Romagna, finalizzate a costruire un'articolata intelligenza logistica che prevede l'ottimizzazione dei nodi intermodali ed il miglioramento della produttività del settore dell'autotrasporto non trascurando il problema dei valichi.

Grazie alla sua posizione geografica l'Emilia Romagna costituisce lo snodo di tutti i collegamenti nord – sud della penisola, nonché terminale di riferimento per i trasporti internazionali nella pianura Padana. Ogni anno per questo motivo la regione è interessata da intensi flussi di traffico. Secondo l'Istat, il volume di merci che nel 2007 ha interessato la regione ha superato i 400 milioni di tonnellate in origine ed in destinazione.

La modalità stradale resta la più utilizzata anche per quanto riguarda i volumi di merci generati dagli interporti di Bologna e Parma: su circa 8 milioni di tonnellate di merci movimentate complessivamente, 5,5 milioni in media hanno raggiunto o sono uscite dagli interporti su camion.

Per quanto riguarda il trasporto marittimo la regione ha il solo porto commerciale di Ravenna che nel 2010 ha realizzato poco meno di 22 milioni di tonnellate con un incremento del 17% rispetto all'anno precedente. L'offerta aeroportuale della regione è tra le più elevate in Italia con 5 aeroporti nei quali nel 2010 sono stati movimentati 6,5 milioni di passeggeri complessivi, di cui solo Bologna 5,5 milioni. Il segmento merci, seguendo la tendenza italiana, resta un settore di nicchia nel panorama del trasporto di beni nel nostro Paese che vede nel 2010 trasportate negli aeroporti emiliano - romagnoli solo 39 mila tonnellate (96% a Bologna).

Nei confronti del nuovo Piano Nazionale della Logistica vi sono, quindi, forti aspettative, in particolare per una sua concreta attuazione tesa alla riduzione dell'inefficienza logistica ed al rilancio della competitività delle imprese, ma soprattutto alla creazione di una visione strategica e complessiva del sistema dei trasporti, con particolare riguardo alle specificità territoriali.

Gli interventi di alcuni rappresentanti delle infrastrutture di logistica, delle associazioni di categoria del trasporto e delle istituzioni locali e regionali mireranno a valutare la coerenza e le criticità del nuovo Piano rispetto alle politiche locali in atto e previste per attuare gli opportuni aggiustamenti.

Al convegno, dopo i saluti del Presidente della Camera di Commercio Maurizio Torreggiani, relazioneranno il Sottosegretario Bartolomeo Giachino e il prof. Maurizio Riguzzi, Ugo Girardi Segretario Generale di Unioncamere Emilia-Romagna, Antonello Fontanili Direttore di Uniontrasporti, Luca Antonellini Responsabile Area Pianificazione e Sviluppo Autorità portuale di Ravenna, Luigi Fortunato Direttore Agenzia Interregionale per il fiume Po, Giuseppina Gualtieri Presidente Aeroporto G. Marconi di Bologna SpA, Alessandro Ricci Presidente Interporto di Bologna SpA, Nannina Ruiu Direttore Direzione Direttrice Asse Verticale Bologna Rfi SpA. A conclusione dei lavori, interverrà Alfredo Peri, Assessore Programmazione territoriale, urbanistica, reti di infrastrutture materiali e immateriali, mobilità, logistica e trasporti della Regione Emilia Romagna.

Il programma dell'iniziativa

 

Area riservata
Fatti riconoscere
Standard

Powered by Plone ®

Camera di Commercio

C.F. e Partita Iva 00675070361
Tel. 059208111 - URP
Iban IT98K0503412900000000006700
Contabilità speciale Banca d'Italia: 0319324
Fatt. elettronica - Cod. univoco: XECKYI
PEC: