Camera di Commercio di Modena
Tu sei qui: Home / Promozione / Incentivi Pubblici / news / Sostegno allo Start Up di Nuove Imprese Innovative: Smart & Start Invitalia

Azioni sul documento

Sostegno allo Start Up di Nuove Imprese Innovative: Smart & Start Invitalia

pubblicato il 07/11/2017 16:35, ultima modifica 27/11/2017 16:29
archiviato sotto:
Strumento di aiuto nazionale per sostenere la nascita e lo sviluppo delle start-up innovative iscritte nella sezione speciale del Registro Imprese. Semplificate le procedure con DM del 9/8/2017.

L'agevolazione economica consiste in un mutuo senza interessi, nella forma della sovvenzione rimborsabile, per un importo pari al 70% delle spese ammissibili (massimo € 1.050.00).

In caso di start-up interamente costituita da giovani di età non superiore ai 35 anni, e/o donne o nel caso in cui abbia tra i soci un dottore di ricerca che rientra dall'estero, l'importo del finanziamento agevolato è elevato all'80% (massimo € 1.200.00).

L'incentivo Smart & Start si estende a tutto il territorio nazionale e finanzia programmi di investimento e i costi di gestione per due anni delle start up innovative, in particolare giovanili e femminili.

Agevolazioni

L'agevolazione economica consiste in un mutuo senza interessi, nella forma della sovvenzione rimborsabile, per un importo pari al 70% delle spese ammissibili (massimo € 1.200.00).

In caso di start-up interamente costituita da giovani di età non superiore ai 35 anni,  e/o donne o abbia tra i soci un dottore di ricerca che rientra dall'estero, l'importo del finanziamento agevolato è elevato all'80% (massimo € 1.050.00).

Il finanziamento deve essere rimborsato a rate semestrali costanti posticipate, scadenti il 31 maggio e il 30 novembre di ogni anno, deve avere durata massima di 8 anni e non viene assistito da forme di garanzia.  

Le start up costituite da meno di 12 mesi dalla data di presentazione della domanda di agevolazione beneficiano, oltre al finanziamento a tasso zero, di servizi di tutoraggio tecnico-gestionale.

I servizi di tutoring, individuati in base alle caratteristiche delle start up, sono finalizzati a trasferire le competenze specialistiche e strategiche per il miglior esito delle iniziative finanziate. Si tratta di servizi specialistici (pianificazione finanziaria, marketing, organizzazione, gestione dell'innovazione, ecc.) che possono includere anche scambi con realtà di rilievo internazionale.

Ciascuna impresa può beneficiare di servizi per un valore equivalente a 7.500 euro.

Spese ammissibili

Le domande di finanziamento devono riguardare programmi d'investimento e costi d'esercizio realizzati e sostenuti nell'ambito di piani di spesa compresi tra 100 mila euro e 1,5 milioni di euro:

  • caratterizzati da un significativo contenuto tecnologico e innovativo;
  • mirati allo sviluppo di prodotti, servizi o soluzioni nel campo dell'economia digitale;
  • finalizzati alla valorizzazione economica dei risultati del sistema della ricerca pubblica e privata.

Tra le principali voci di spesa ammissibili:

  • per gli investimenti: impianti, macchinari e attrezzature tecnologiche, componenti hardware e software, brevetti, licenze, marchi, know how, consulenze specialistiche tecnologiche;
  • per la gestione: personale dipendente e collaboratori, licenze e diritti per titoli di proprietà industriale, servizi di accelerazione, canoni di leasing, interessi su finanziamenti esterni.

Le spese devono essere sostenute dopo la presentazione della domanda ed entro i 2 anni successivi alla stipula del contratto di finanziamento.

Destinatari

L'agevolazione è riservata alle start-up innovative, di piccola dimensione, iscritte nella sezione speciale del Registro Imprese, ai sensi del decreto-legge n. 179/2012, da non più di 60 mesi.

Possono inoltre presentare domanda anche le persone fisiche che intendono costituire una start-up innovativa, ivi compresi i cittadini stranieri in possesso del visto d'ingresso in Italia per motivi di lavoro autonomo, rilasciato ai sensi dell'art. 3 dpcm 25/11/2013, e i cittadini stranieri non comunitari residenti all'estero che intendano costituire una start-up innovativa.

In questo ultimo caso l'impresa dovrà essere formalmente costituita entro la prima erogazione dell'agevolazione concessa.

Le attività ammesse sono la produzione di beni e servizi che:

  • si caratterizzano per il forte contenuto tecnologico ed innovativo e/o
  • si qualificano come prodotti, servizi o soluzioni nel campo dell'economia digitale e/o
  • si basano sulla valorizzazione dei risultati della ricerca pubblica e privata (spin off da ricerca).

Sono escluse le attività di produzione primaria dei prodotti agricoli.

Modalità operativa

Le domande potranno essere presentate fino ad esaurimento dei fondi a disposizione tramite lo sportello on line sul sito www.smartstart.invitalia.it secondo le modalità e gli schemi ivi indicati; tali schemi saranno resi disponibili dal Soggetto gestore in un'apposita sezione del sito sopra indicato almeno 10 gg. prima dell'apertura dello sportello.

Le domande devono essere firmate digitalmente dal legale rappresentante della società o dalla persona fisica proponente per conto della società costituenda, e devono essere corredate dalla documentazione indicata nella domanda medesima.

Non si tratterà di un click-day, in quanto la misura verrà gestita dall'Agenzia fino a esaurimento delle risorse disponibili e l'istruttoria delle domande presentate seguirà l'ordine cronologico di arrivo.

Le agevolazioni sono concesse da Invitalia, Soggetto Gestore, ed erogate sulla base di un contratto di finanziamento tra il Soggetto gestore e l'impresa beneficiaria, che individua le  caratteristiche del progetto finanziato, riporta le spese e/o i costi ammessi e la forma e l'ammontare delle agevolazioni, regola i tempi e le modalità per l'attuazione dell'iniziativa e di erogazione delle agevolazioni, sancisce gli obblighi del soggetto beneficiario e i motivi di revoca.

Normativa

  • Decreto del Ministero dello Sviluppo Economico 24 settembre 2014, pubblicato in G.U. n. 264 del 13/11/2014
  • Circolare del Ministero dello Sviluppo Economico n. 68032 del 10 dicembre 2014
  • Decreto del Ministero dello Sviluppo Economico 9 agosto 2017, che modifica il Decreto MiSE del 24/9/2014

Allegati

DM 24 09 2014 Riordino intervento Smart&Start

Circolare SS2 10 12 2014 n.68032

Link

Smart & Start Italia

Ulteriori approfondimenti
Pagamenti on line

Pagamenti on line

Sistema di pagamento dei servizi camerali
« dicembre 2017 »
dicembre
lumamegivesado
123
45678910
11121314151617
18192021222324
25262728293031
Modena Economica

N. 5 settembre - ottobre 2017

Info - Contatti

n. 5 Settembre / Ottobre 2017

Certificati e visure ora anche in lingua inglese

Fatturazione Elettronica P.A.

    Amministrazione Trasparente

Area Amministratori

 

 

Area riservata
Fatti riconoscere
Standard

Powered by Plone ®

Camera di Commercio

C.F. e Partita Iva 00675070361
Tel. 059208111 - URP
Iban IT98K0503412900000000006700
Contabilità speciale Banca d'Italia: 0319324
Fatt. elettronica - Cod. univoco: XECKYI
PEC: