Camera di Commercio di Modena
Tu sei qui: Home / Registro imprese / Attività Regolamentate / Spedizionieri

Azioni sul documento

Spedizionieri

pubblicato il 17/10/2013 11:20, ultima modifica 07/07/2017 12:28
Indicazioni operative per l'attività di spedizioniere (aggiornate al D.Lgs. 147/2012)

In relazione a pareri dell'Agenzia delle entrate non si applica più la Tassa di Concessione Governativa alle attività regolamentate. (Vedi notizia completa)

Con Decreto del Ministro dello Sviluppo economico del 23 aprile 2013 (pubblicato nella Gazzetta Ufficiale n. 108 del 10 maggio 2013) il Ministero ha prorogato al 30 settembre 2013 i termini per mediatori marittimi; agenti e rappresentanti di commercio; spedizionieri e mediatori commerciali per gli adempimenti previsti dagli articoli 10 e 11 dei decreti ministeriali del 26 ottobre 2011 che disciplinano le modalità di iscrizione al registro delle imprese e al repertorio economico amministrativo REA.

Sono spedizionieri gli esercenti di imprese che svolgono abitualmente attività di spedizione per terra, per mare e per aria, obbligandosi di provvedere in proprio nome o in nome del committente ed in ogni caso per conto del committente, alla stipulazione del contratto di trasporto col vettore, al compimento della spedizione ed alle operazioni accessorie.
L'art. 76 del D.Lgs. n. 59/2010 ha disposto la soppressione dell'elenco degli spedizionieri.

Permangono i requisiti prescritti per l'esercizio dell'attività dall'art. 6 della Legge 14 novembre 1941, nr. 1442, così come modificato dall'art. 76 del D.Lgs. n. 59/2010 e dall'art. 14 del D.Lgs. 147/2012.

A decorrere dal 12 maggio 2012 sono operativi i decreti del Ministero dello Sviluppo Economico del 26 ottobre 2011 che prevedono nuove modalità d'iscrizione al Registro delle Imprese e al REA degli agenti e rappresentanti di commercio, degli agenti d'affari in mediazione, dei mediatori marittimi e degli spedizionieri, nonché la definitiva soppressione dei relativi Ruoli ed Elenchi.

Le imprese di spedizione presentano all'ufficio del registro delle imprese della Camera di Commercio della provincia dove intendono esercitare l'attività apposita SCIA, con utilizzo esclusivo dei modelli telematici approvati con Decreto Ministeriale, corredata delle certificazioni e delle dichiarazioni sostitutive previste dalla legge in materia di spedizionieri.

L'impresa che esercita l'attività in più sedi o unità locali dovrà presentare una SCIA per ciascuna di esse e presso ogni sede e unità locale nomina almeno un preposto in possesso dei requisiti.

La data di inizio attività deve essere contestuale alla presentazione della SCIA.

Requisiti

Per lo svolgimento dell'attività di spedizioniere l'art. 6 della Legge 14 novembre 1941, nr. 1442, così come modificato dall'art. 76 del D.Lgs. 26 marzo 2010, nr. 59, richiede la presenza di requisiti morali, professionali e finanziari

Requisiti morali

Non possono esercitare l'attività di spedizioniere coloro che hanno subito condanne per delitti contro l'Amministrazione della giustizia, la fede pubblica, l'economia pubblica, l'industria ed il commercio, il patrimonio, nonché condanne per ogni altro delitto non colposo per il quale la legge commini la pena della reclusione non inferiore, nel minimo, a due anni o, nel massimo, a cinque anni, salvo che non sia intervenuta la riabilitazione.

In caso di società, associazioni od organismi collettivi tali requisiti devono essere posseduti dal legale rappresentante, da altra persona preposta all'attività commerciale e da tutti i soggetti individuati dall'articolo 2, comma 3, del decreto del Presidente della Repubblica 3 giugno 1998, n. 252 quindi tutti gli amministratori delle società di capitali, tutti i soci di società di persone (esclusi gli accomandanti), tutti gli amministratori di consorzi e delle relative imprese consorziate.

Non possono esercitare l'attività di spedizioniere coloro che sono stati sottoposti a misure di prevenzione disposte con provvedimento definitivo a norma del D.lgs. n. 159/2011, della L. n. 575/1965 e della L. n. 646/1982.

Requisiti finanziari

L'impresa deve essere in possesso dei requisiti di adeguata capacità finanziaria, comprovati da un capitale sociale sottoscritto e versato di almeno 100.000 euro; nel caso di Società a responsabilità limitata, Società in accomandita semplice, Società in nome collettivo, occorre accertare, attraverso l'esame dell'atto costitutivo e delle eventuali modificazioni, l'ammontare del capitale sociale realmente sottoscritto e versato, e, qualora sia inferiore ai 100.000 euro, richiedere prestazioni integrative fino alla concorrenza del limite di cui sopra, che possono consistere in fideiussioni rilasciate da compagnie di assicurazione o da aziende di credito. Per le imprese individuali e le società cooperative l'adeguata capacità finanziaria è comprovata o dal possesso di immobili o da un deposito vincolato in denaro o titoli, nonché mediante le suddette garanzie fidejussorie e in ogni caso, per importo globale non inferiore alla cifra più volte richiamata

Requisiti professionali

Tutti i legali rappresentanti in caso di società, il titolare nel caso di impresa individuale e gli eventuali preposti devono essere in possesso di almeno uno dei seguenti requisiti professionali:

a) aver conseguito un diploma di istruzione secondaria di secondo grado in materie commerciali;

b) aver conseguito un diploma universitario o di laurea in materie giuridico-economiche;

c) aver svolto un periodo di esperienza professionale qualificata nello specifico campo di attività di almeno due anni anche non continuativi nel corso dei cinque anni antecedenti alla data di presentazione della dichiarazione di cui al comma 2, all'interno di imprese del settore, comprovato da idonea documentazione.

Cauzione

L'impresa è tenuta anche a costituire una cauzione a favore CCIAA di Modena per Euro 258,23 a garanzia delle obbligazioni nascenti dall'esercizio dell'attività.

La cauzione potrà essere prestata tramite deposito presso la "Ragioneria Territoriale dello Stato" (Ministero dell’Economia e delle Finanze).

Verifica requisiti

L'Ufficio Registro Imprese ha 60 giorni di tempo per procedere alla verifica delle dichiarazioni sostitutive contenute nella SCIA e, cosi come previsto dall'art. 19 comma 3 della L. 241/90, in caso di verificata carenza dei requisiti e dei presupposti di legge, può adottare provvedimenti di divieto di prosecuzione di attività fatto salvo, se possibile, la possibilità di conformare la stessa entro il termine fissato dall'Ufficio.

Verifica dinamica della permanenza dei requisiti

L'ufficio del Registro delle Imprese provvede ogni quattro anni dalla presentazione della SCIA alla verifica della permanenza dei requisiti che consentono all'impresa lo svolgimento dell'attività.

Disposizioni transitorie

Le imprese attive ed iscritte nell'elenco autorizzato alla data del 12 maggio 2012 devono procedere all'aggiornamento di ciascuna sede o unità locale presso il Registro delle Imprese della Camera di Commercio nel cui circondario esercitano l'attività entro un anno dalla predetta data, pena l'inibizione alla continuazione dell'attività.

Per approfondire tutte le novità si invita a consultare i decreti e le circolari ministeriali in materia (vedi normativa e allegati).

Modalità operativa

Strumenti

Dal 14 maggio 2012 l'applicativo StarWeb è aggiornato ed integrato con la nuova modulistica ministeriale per la predisposizione della SCIA (è possibile utilizzare software di altri produttori che abbiano implementato le specifiche tecniche ministeriali).

Nella sezione allegati disponibile la guida operativa redatta da Infocamere per la compilazione della pratiche.

Modulistica e allegati

Modulistica registro imprese valorizzata nel riquadro Albi e compilata come da istruzioni ministeriali.

Modulistica Spedizionieri compilato, a seconda degli adempimenti, nelle sezioni necessarie Anagrafica, SCIA, intercalare Requisiti (vedi decreto attuativo).

Occorre inoltre allegare alla SCIA:

  • Scansione della documentazione comprovante la costituzione della fideiussione, il possesso di immobili, il deposito vincolato in denaro o titoli (in caso di capitale sociale sottoscritto e versato inferiore ai 100.000 Euro) ed invio dell'originale alla Camera di Commercio di Modena, Area Registro Imprese, Via Ganaceto 134, 41121 Modena.
  • Scansione della documentazione comprovante la costituzione della cauzione;
  • Eventuale documentazione e/o dichiarazioni sostitutive a dimostrazione del requisito professionale.

Nelle note dei modelli requisiti della SCIA i soggetti interessati devono rendere le seguenti dichiarazioni relative alle misure antimafia: “Il sottoscritto dichiara ai sensi degli artt. 46, 47 e 76 del DPR n. 445/00 di non essere stato sottoposto a misure di prevenzione disposte con provvedimento definitivo a norma del D. Lgs 159/2011, della L. n. 575/1965 e della L. n. 646/1982”.

Costi

Imposta di bollo quando prevista per l'adempimento e diritti di segreteria come da tabelle ministeriali vigenti.

Normativa

Link

Guida agli adempimenti per l'esercizio dell'attività di Spedizioniere

Massimario dei ricorsi gerarchici in materia di agenti d'affari in mediazione, agenti e rappresentanti di commercio, spedizionieri, periti ed esperti - Edizione 2017

Ragioneria Generale dello Stato - Sede di Modena

 

Area riservata
Fatti riconoscere
Standard

Powered by Plone ®

Camera di Commercio

C.F. e Partita Iva 00675070361
Tel. 059208111 - URP
Iban IT98K0503412900000000006700
Contabilità speciale Banca d'Italia: 0319324
Fatt. elettronica - Cod. univoco: XECKYI
PEC: